LA MOSTRA
A difesa della repubblica romana
Patrioti in esilio
L'esilio negli Stati Uniti
Il lungo silenzio epistolare
Le prime conferenze
I piroscafi atlantici
Esperimenti aeronautici
La nave aerea (Air-ship) o dirigibile
Filopanti e Sumner
L'esilio a Londra
Miranda
Il rientro in Italia
Professore dell'infinito
La morte
Enrica Gotti Filopanti
MATERIALI DI LAVORO
Opere a stampa di Filopanti
Manoscritti di Filopanti nei fondi dell'Archiginnasio
Bio-bibliografia
Filopanti nel web
Testimonianze letterarie
Le invenzioni
DOCUMENTAZIONE MOSTRA 2012
Foto e filmati
Cartella stampa
Pieghevole e manifesto
Altre iniziative
 

L'esilio negli Stati Uniti | Filopanti e Sumner

 


 


      Anche dopo essere tornato in Italia, Filopanti continuò a intrattenere rapporti con diverse persone conosciute durante l’esilio negli Stati Uniti.
Questa lettera del 1871, conservata presso la Houghton Library della Harvard University, è diretta al politico abolizionista e senatore dello Stato del Massachusetts, Charles Sumner (1811-1874).

  Roma, 19 febbraio 1871

Signore,

alla fine di una lettura che ho tenuto oggi presso l’Anfiteatro Flavio, e alla quale hanno assistito migliaia di persone, è stato proposto e deciso di porgere un ringraziamento a nome dei romani e degli altri italiani al glorioso e dal cuore nobile popolo americano, per la simpatia che ha dimostrato di recente nei nostri confronti, in occasione della liberazione di Roma dalla sua secolare schiavitù; e io sono stato incaricato di consegnare questo ringraziamento in America attraverso di voi, che siete un grande difensore della libertà umana.
Voi forse mi avete dimenticato; io invece non ho dimenticato voi, né le gentili parole che mi rivolgeste a Newport, Rhode-Island, nel 1851, quando vi fui presentato dall’allora professor Greene: “I amo due nazioni più di altre al mondo, dopo la mia, – mi diceste –; l’Inghilterra e l’Italia, ma la prima la amo come un’amica, la seconda come una maestra”. Spero quindi che non rifiuterete l’onorevole commissione della quale la riunione avvenuta a Roma nel Colosseo desidera caricare voi stesso nei confronti dei vostri concittadini.

Io sono, Signore,
il vostro affezionato estimatore

Filopanti




 

Biblioteca dell'Archiginnasio > Archiweb - Raccolte digitali > Mostre in rete
Credits | Data di creazione: novembre 2012 | Informativa sui cookie
I testi e le immagini sono riproducibili per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte. Non è consentito alcun uso a scopo commerciale o di lucro.