LA MOSTRA
A difesa della repubblica romana
Patrioti in esilio
L'esilio negli Stati Uniti
Il lungo silenzio epistolare
Le prime conferenze
I piroscafi atlantici
Esperimenti aeronautici
La nave aerea (Air-ship) o dirigibile
Filopanti e Sumner
L'esilio a Londra
Miranda
Il rientro in Italia
Professore dell'infinito
La morte
Enrica Gotti Filopanti
MATERIALI DI LAVORO
Opere a stampa di Filopanti
Manoscritti di Filopanti nei fondi dell'Archiginnasio
Bio-bibliografia
Filopanti nel web
Testimonianze letterarie
Le invenzioni
DOCUMENTAZIONE MOSTRA 2012
Foto e filmati
Cartella stampa
Pieghevole e manifesto
Altre iniziative
 

L'esilio negli Stati Uniti | Le prime conferenze

 


 


Durante la permanenza a New York, tra le varie attività svolte, Filopanti cominciò a tenere le sue prime conferenze pubbliche.
Dal «New York Daily Tribune» del 14 ottobre 1850: «Letture del signor Filopanti alla Clinton Hall – Il Consiglio della Mercantile Library Association, davanti al quale il prof. Filopanti, già membro della Assemblea Nazionale Romana, ha presentato in privato la sua lettura su La segreta storia di Roma, lo ha invitato a pronunciare, presso la loro sala di lettura, una serie di pubbliche letture su questo argomento. L’intenzione di queste letture, veniamo informati, è triplice: 1) rivendicare l’autenticità della primitiva storia di Roma contro le obiezioni del celebre Niebuhr; 2) dimostrare che la parte apparentemente incredibile o miracolosa della storia romana deve essere spiegata con l’opera di una società segreta, fondata da un uomo di genio, il cui scopo, suo e della società, era di estendere libertà civiltà e felicità in tutto il mondo; 3) evidenziare alcune indicazioni sorprendenti sul fatto che questa società non ha mai smesso di esistere, e che essa ha avuto un ruolo molto importante nella grande rivoluzione europea del 1848. […] Qualche mese fa avevamo già parlato favorevolmente delle elucubrazioni storiche del signor Filopanti; ora speriamo che la particolare posizione da lui avuta nella rivoluzione italiana, l’importanza della materia e la novità della sua visione filosofica sull’argomento, possano fornire alle sue letture, da parte del pubblico americano, un patrocinio sufficiente per arrivare a proporre il suo nuovo sistema all’attenzione e all’apprezzamento del mondo letterario. La prima lettura del signor Filopanti sarà pronunciata alla Clinton Hall nella serata del 25 prossimo».

Dal «New York Daily Tribune» del 23 ottobre 1850: «Il prof. Filopanti terrà la sua prima lettura domani sera davanti alla Mercantile Library. Il soggetto L’influenza delle società segrete sulle antiche e moderne rivoluzioni romane è di grande interesse».
La New York Mercantile Library fu fondata nel 1820 su iniziativa della Camera di Commercio cittadina, per dare ai lavoratori newyorkesi la possibilità di interessarsi alla letteratura, prendendo a prestito i libri della biblioteca e assistendo agli incontri e alle conferenze organizzati in un’apposita sala. Nel 1830 la biblioteca si trasferì in un nuovo edificio, denominato Clinton Hall, tra Beekman Street e Nassau, costruito con le donazioni dei soci.

 


 

Biblioteca dell'Archiginnasio > Archiweb - Raccolte digitali > Mostre in rete
Credits | Data di creazione: novembre 2012 | Informativa sui cookie
I testi e le immagini sono riproducibili per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte. Non è consentito alcun uso a scopo commerciale o di lucro.