Prima del 1909. Gaspare Ungarelli e l’apertura serale dell’Archiginnasio
1° luglio 1909. Albano Sorbelli e l'inaugurazione della Biblioteca Popolare
1909-1929. I primi vent’anni della Biblioteca Popolare
La Casa del Fascio di Bologna e la sua Biblioteca
1929-1944. I destini incrociati della Biblioteca della Casa del Fascio e della Biblioteca Popolare
Il dopoguerra: dalla Biblioteca Popolare alla Centrale di Palazzo Montanari
La biblioteca dei ragazzi ai Giardini Margherita
Il Consorzio provinciale pubblica lettura
Le biblioteche di quartiere (1)
Le biblioteche di quartiere (2)
Il progetto della Biblioteca Sala Borsa
 
Mappe - La pubblica lettura in Provincia
Mappe - La pubblica lettura a Bologna
Statistiche - La Biblioteca popolare 1910-1928: le opere consultate
Statistiche - La Biblioteca popolare 1910-1928: i lettori
Cronologia
Documenti




Credits | Informativa sui cookie
Data di creazione: agosto 2009
I testi e le immagini sono riproducibili per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte. Non è consentito alcun uso a scopo commerciale o di lucro.
Archiweb - Raccolte digitali della Biblioteca dell'Archiginnasio > Mostre in rete

Le biblioteche di quartiere (2)


Biblioteca del Quartiere Mazzini.


Biblioteca del Quartiere Costa-Saragozza. La sala centrale di lettura durante un seminario di letteratura contemporanea.

Negli anni Ottanta si affacciò il problema del Sistema bibliotecario cittadino, individuato dalla Legge Regionale 42/83 come struttura cardine dell’organizzazione bibliotecaria territoriale. A Bologna la situazione era resa più complessa dalla presenza di almeno due grandi sottoinsiemi, con caratteristiche diverse: quello delle biblioteche comunali di pubblica lettura e quello delle biblioteche dell’Università. Si trattava di oltre 300 istituti, con 5 milioni di libri e migliaia di periodici. Mentre in altre provincie emiliane si affermavano sistemi integrati e centralizzati, a Bologna invece, nel 1990, i Consigli di Quartiere ottennero il completo controllo delle biblioteche rionali. Negli anni Novanta anche il circuito delle biblioteche di pubblica lettura fu radicalmente coinvolto nella «rivoluzione informatica» allora in atto. Le biblioteche di quartiere avviarono l’informatizzazione dei loro cataloghi, introdussero i computer e la navigazione Internet tra i propri servizi biblioteca.
La condivisione del catalogo online rese le varie realtà sempre più interdipendenti. Maturarono così le condizioni per la creazione, nel 2009, dell’Istituzione biblioteche, che ha di nuovo connesso, al termine di un ciclo di sviluppo pluriennale, le grandi biblioteche centrali di Archiginnasio e Sala Borsa e le biblioteche di quartiere.


Biblioteca Mazzini, via Ortolani, ex Asilo Primodì, 1973 ca Biblioteca del Centro civico Mazzini Centro civico del Quartiere Malpighi. Biblioteca.

Biblioteca Natalia Ginzburg del Quartiere Savena

Manuale per il
personale
, 1997.

Cartoncini di invito, informazioni e segnalibri.
La pubblicazione presenta in modo dettagliato la nuova sistemazione della biblioteca N. Ginzburg in via Genova, inaugurata il 24 novembre 1994.

Biblioteca O. Tassinari Clò' a Villa Spada, Quartiere Saragozza
Cartoncini di invito e informazioni, Materiali informativi.

Biblioteca Mazzini, Quartiere Savena Biblioteca J.L. Borges, Quartiere Porto      
     
Catalogo dei libri per ragazzi 1987. I due libretti, dall’accattivante aspetto di cd musicali o di cd-rom, presentano la sezione ragazzi. Furono stampati in occasione dell’inaugurazione, il 28 ottobre 2006.      

Segnalibri prodotti da varie biblioteche di quartiere.