Presentazione
I "figurini di Francia"
Parigi detta moda
La moda e l'educazione
Regine e aristocratiche, modello per le borghesi
Moda e/è arte nelle riviste francesi
Un arbiter elegantiarum
Donne e ironia in riviste umoristiche
La figura femminile nelle riviste italiane di letteratura e d’arte
 
Le riviste
Gli illustratori
L'illustrazione
Abbigliamento femminile fra Otto e Novecento
Bibliografia
Documenti
 

8. La figura femminile nelle riviste italiane di letteratura e d'arte

VARIETAS. Rivista illustrata
Milano, 4, n. 35 (marzo 1907) - Collocazione: 8-L.ITAL.CARDUCCI.2, 35

Non solo le riviste specializzate si occupano di moda. Anche quelle di informazione adottano una rubrica di moda.
Nel maggio del 1904 l'editore Sonzogno affida a Giannino Antona-Traversi la direzione di "Varietas. Casa e famiglia", che, sempre impostata sullo schema delle precedenti, avrà tra i suoi primi collaboratori Carlo Linzaghi, Alberto Martini, Luigi Dal Monte, Basilio Cascella e Francesco Galante. Intorno al 1913, sotto la direzione di Pasquale De Luca, principale illustratore sarà il fratello Aldo, con lo pseudonimo di Aldo Bruno 'A.B.', affiancato da Piero Mazzuccato, George Guillermaz, Luciano Ramo, Enrico Prampolini, Armando Curcio, Carlo Bisi, Carlo D'Aloisio, Gec (Enrico Gianeri) e Rodolfo Paoletti.
La donna effigiata in questa rivista, pur inevitabilmente partecipe della vita moderna fatta di movimento e di novità, viene invitata a mantenere, contro le tendenze "anglo-mascoline", una più conservatrice coquetterie nell'abbigliamento e nelle maniere.



Biblioteca comunale dell'Archiginnasio > ArchiWeb - Raccolte digitali > Mostre >