Presentazione
I "figurini di Francia"
Parigi detta moda
La moda e l'educazione
Regine e aristocratiche, modello per le borghesi
Moda e/è arte nelle riviste francesi
Un arbiter elegantiarum
Donne e ironia in riviste umoristiche
La figura femminile nelle riviste italiane di letteratura e d’arte
 
Le riviste
Gli illustratori
L'illustrazione
Abbigliamento femminile fra Otto e Novecento
Bibliografia
Documenti
 

5. Moda e/è arte nelle riviste francesi

FEMINA Noël
Paris, Pierre Lafitte et C., numero unico per strenna natalizia 1911
È il numero strenna natalizia di "Femina", rivista quindicinale francese di moda femminile, che era la continuazione di "La Vie heureuse", e ne manteneva le caratteristiche editoriali e tipografiche di lusso, dando ancora più spazio alle illustrazioni a colori, realizzate da artisti di fama, come Abel Faivre, Javier Gosé ..., moltissime foto e disegni di abiti, modelli, cappelli, acconciature ed accessori, numerose pagine con pubblicità d'epoca di profumi, saponi, lingerie. Il periodico ospitava inoltre articoli di letteratura, attualità e romanzi.
       

        
LA VIE HEUREUSE. Revue feminine universelle illustrée. NOËL
Paris, Hachette & C., 15 novembre 1908. Numero speciale natalizio.
La rivista, che venne pubblicata con questo nome fra il 1902 e il 1910 (dopo prese il titolo di "Femina"), usciva il 15 del mese.
Era una pubblicazione di lusso, di grande formato, stampata su carta patinata, con un ricco apparato illustrativo anche a colori, con molte fotografie e servizi di arte e letteratura, oltre che di cronaca mondana, teatrale, e naturalmente di moda. Anche le numerose pubblicità, spesso a piena pagina, su carta differente, collocate in principio e in fine, si adeguavano a questo stile di alto livello.
Il numero di Natale si caratterizzava per l'offerta di concorsi a premi, per il miglior sorriso femminile, di bambini ...
GLI ILLUSTRATORI

Francisco Javier Gosé >
Jules-Abel Faivre >


FIGARO ILLUSTRÉ. Noël
Numero unico strenna,
Parigi, dicembre 1911 -
"Le Figaro" è il più antico quotidiano francese fra quelli ancora in pubblicazione. Fondato nel 1826 da Maurice Alhoy, giornalista, scrittore, drammaturgo, e da Étienne Arago, scrittore e politico francese, prese il nome dal personaggio del Barbiere di Siviglia di Beaumarchais e il titolo completo recitava: "Le Figaro - Journal Littéraire - Théâtre, Critique, Sciences, Arts, Mœurs, Nouvelles, Scandale, Économie Domestique, Biographie, Bibliographie, Modes, etc.". All'inizio non era che un foglio di quattro pagine satiriche, dal 1866 è diventato un quotidiano nazionale di informazione generale con posizioni conservatrici.
Questo è il numero speciale natalizio della rivista "Figaro Illustré" che uscì dal 1883 al 1911, affiancando il quotidiano, ed era magnificamente illustrata da noti artisti del tempo, tra cui Alfons Mucha e Toulouse Lautrec. Tra le prime adottò una rubrica di moda.

 


Biblioteca comunale dell'Archiginnasio > ArchiWeb - Raccolte digitali > Mostre >
Informativa sui cookie