Mostra "Carducci e l'Archiginnasio"
 

 
ITINERARIO MOSTRA
1. Carducci per l'Archiginnasio
2. Carducci e la Deputazione
di Storia Patria nell'Archiginnasio
3. Carducci e il Consiglio comunale di Bologna
4. Carducci e l'VIII Centenario
dell'Università di Bologna
5. Le edizioni carducciane in
Archiginnasio (1)
6. Le edizioni carducciane in
Archiginnasio (2)
7. Carducci e Zanichelli
8. Le Edizioni Nazionali delle opere di Giosue Carducci
9. L'Archiginnasio in memoria di Carducci: le ricorrenze precedenti
   
Mostra a cura di: Giacomo Nerozzi, Valeria Roncuzzi e Sandra Saccone
Grafica: Marcello Fini
Allestimento: Giovanni Franco Nicosia, Anna Maria Cava, Floriano Boschi, Roberto Faccioli, Claudio Veronesi.
     
Biblioteca dell'Archiginnasio, Quadriloggiato superiore, Piazza Galvani 1, Bologna
1 dicembre 2007 - 1 marzo 2008

Orario: lun. - ven. ore 9 - 18.30; sab. 9 - 13.30, chiusa nei giorni festivi e il sabato pomeriggio
Ingresso libero

In occasione del centenario della morte del Poeta l'Archiginnasio, oltre a ospitare la grande mostra "Carducci e i miti della bellezza", ha voluto ricordare con una specifica sezione espositiva, intitolata "Carducci e l'Archiginnasio", i molteplici legami che uniscono la storica Biblioteca di Bologna a Giosue Carducci.
Il poeta-professore fu un assiduo frequentatore dell'Archiginnasio, perché, da erudito "buono se non a stare nelle biblioteche a fare suoi lunghi colloqui coi codici e con le edizioni antiche", vi trovava testimonianze rare e fonti preziose, pascolo ideale per gli studi storici, alimento per la critica letteraria, riposo per lo spirito.
Prese parte attiva alla vita della Biblioteca, stringendo rapporti di amicizia e stima con i suoi direttori: in particolare con Luigi Frati (1815-1902), intellettuale noto in città per i suoi interessi archeologici ed eruditi, col quale Carducci condivideva la partecipazione alla Deputazione di Storia Patria, e del quale sostenne l'operato quando fu chiamato a far parte della Commissione costituita dalla Giunta negli anni 1869-1870 per la "sorveglianza dei lavori di riordinamento e sistemazione della Biblioteca".
La storica sede dello Studio lo vide più volte protagonista di cerimonie solenni: il 12 giugno 1888 il professor Carducci fu l'oratore ufficiale per la celebrazione dell'VIII Centenario dell'Università.
Il 9 febbraio 1896, nella Sala dello Stabat Mater fu festeggiato il solenne giubileo del suo 35° anno di magistero, voluto dai suoi allievi e organizzato congiuntamente dall'Università e dal Comune di Bologna, che nell'occasione gli consegnò anche la cittadinanza onoraria.
L'Archiginnasio è oggi l'istituto che possiede il maggior numero di edizioni originali di opere di Giosue Carducci, dopo la libreria della sua Casa-Museo. Si tratta di ben 728 esemplari che, in coincidenza con le iniziative del primo centenario della morte del poeta, la Biblioteca ha voluto rendere maggiormente accessibili, catalogandoli tutti on line all'interno del Servizio Bibliotecario Nazionale.

   






Ideazione e realizzazione web: Rita Zoppellari © 2007 Biblioteca dell'Archiginnasio.
Informativa sui cookie
I testi e le immagini sono riproducibili per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte. Non è consentito alcun uso a scopo commerciale o di lucro.
Archiweb - Raccolte digitali della Biblioteca dell'Archiginnasio > Mostre in rete