Archivio - Il Resto del Carlino 1917

1914 | 1915 | 1916 | 1917 | 1918

LEGGI ONLINE

SCARICA
PDF  

    
 

LUNEDÌ

 

31

 

DICEMBRE

 

1917

 

Gli aviatori nemici ritornano su Padova per devastare gli ospedali e le chiese. Le trattative russo-tedesche di Brest-Litowsk forniscono il pretesto ad un nuovo tranello pacifista.

 

DOMENICA

 

30

 

DICEMBRE

 

1917

 

L'ignota e preziosa cooperazione della Marina illustrata dal Ministro del Bono.

 

SABATO

 

29

 

DICEMBRE

 

1917

 

La defezione russa e i patti dell'alleanza dell'Intesa. Un poderoso discorso del ministro degli Esteri.

 

VENERDÌ

 

28

 

DICEMBRE

 

1917

 

Una strage di aeroplani nemici nel cielo di Treviso. Undici apparecchi austriaci abbattuti - Tutti i nostri incolumi.

 

GIOVEDÌ

 

27

 

DICEMBRE

 

1917

 

Furiose puntate del nemico verso il Brenta ributtate, trattenute o neutralizzate dalla nostra difesa.

 

MERCOLEDÌ

 

26

 

DICEMBRE

 

1917

 

MANCA.

 

MARTEDÌ

 

25

 

DICEMBRE

 

1917

 

Attacco nemico infrenato a oriente di Asiago. Brillante azione dei bersaglieri sulla Piave Vecchia.

 

LUNEDÌ

 

24

 

DICEMBRE

 

1917

 

Brillanti successi parziali su tutto il nostro fronte.

 

DOMENICA

 

23

 

DICEMBRE

 

1917

 

La Camera riafferma nel voto la fiducia la solidarietà nazionale per la vittoria immancabile. Il successo personale di V.E. Orlando - Un vivace incidente fra gli on. Giacomo ferri e Di Cesarò - L'on. Federzoni contro la propaganda disfattista.

 

SABATO

 

22

 

DICEMBRE

 

1917

 

Una potente controffensiva sull'Asolone ci rimette in possesso delle antiche posizioni. Il problema dell'alimentazione esposto dall'on. Crespi.

 

VENERDÌ

 

21

 

DICEMBRE

 

1917

 

Attacchi respinti su tutta la linea. Due aeroplani nemici abbattuti. Violenti tumulti durante il discorso Pirolini.

 

GIOVEDÌ

 

20

 

DICEMBRE

 

1917

 

Una giornata d'attacchi nella zona del Monte Asolone. Il ministro Nitti espone la situazione del Bilancio.

 

MERCOLEDÌ

 

19

 

DICEMBRE

 

1917

 

Violentissimi attacchi nettamente respinti dai nostri. La 200a divisione dei cacciatori germanici sgominata.

 

MARTEDÌ

 

18

 

DICEMBRE

 

1917

 

Violenti attacchi e contrattacchi sulla Brenta. Il nemico respinto sulla linea di partenza.

 

LUNEDÌ

 

17

 

DICEMBRE

 

1917

 

Una sosta nell'offensiva nemica. Nostri parziali successi su vari punti del fronte.

 

DOMENICA

 

16

 

DICEMBRE

 

1917

 

Accanita battaglia sui fianchi del Grappa. Eroica difesa del Col Caprile e del Col dell'Orso.

 

SABATO

 

15

 

DICEMBRE

 

1917

 

La linea Brenta-Piave furiosamente investita resiste incrollabile ad ogni attacco un intera giornata.

 

VENERDÌ

 

14

 

DICEMBRE

 

1917

 

Tutti gli sforzi nemici contro il Grappa falliti.

 

GIOVEDÌ

 

13

 

DICEMBRE

 

1917

 

Furiosi attacchi al Grappa ributtati. La comunicazione dell'on. Orlando alla Camera. Si approva la seduta in Comitato segreto.

 

MERCOLEDÌ

 

12

 

DICEMBRE

 

1917

 

Violente azioni di fuoco intorno al Grappa nuovo tentativo nemico sventato a Piave Vecchia. Dopo la presa di Gerusalemme.

 

MARTEDÌ

 

11

 

DICEMBRE

 

1917

 

Il nemico duramente battuto sulla Piave. L'occupazione di Gerusalemme annunziata alla Camera inglese.

 

LUNEDÌ

 

10

 

DICEMBRE

 

1917

 

Bombardamenti da Asiago alla Piave. Poderose azioni dei nostri aerei.

 

DOMENICA

 

9

 

DICEMBRE

 

1917

 

Centocinquanta velivoli italiani e alleati bombardano le retrovie del nemico sugli Altipiani.

 

SABATO

 

8

 

DICEMBRE

 

1917

 

Furiosa lotta a sud di Gallo. La nostra linea rinsaldata dietro il Sisemol.

 

VENERDÌ

 

7

 

DICEMBRE

 

1917

 

Il piano di sfondamento del nemico sugli Altipiani sventato per l'eroica resistenza della prima Armata.

 

GIOVEDÌ

 

6

 

DICEMBRE

 

1917

 

Il primo giorno dell'offensiva di Conrad. Tutti gli assalti saldamente sostenuti. Wilson legge il suo messaggio al Congresso americano. Egli vuole una pace onesta per tutti - Intanto dichiarerà guerra all'Austria.

 

MERCOLEDÌ

 

5

 

DICEMBRE

 

1917

 

S'intensifica il bombardamento sugli Altipiani. Fierissima lotta a Cambrai - L'ultima colonia tedesca occupata.

 

MARTEDÌ

 

4

 

DICEMBRE

 

1917

 

L'urto fra inglesi e tedeschi esteso dalla Schelda a Ypres mentre prosegue la sosta delle fanterie sul nostro fronte.

 

LUNEDÌ

 

3

 

DICEMBRE

 

1917

 

Un'accanita battaglia si svolge a sud di Cambrai. Audaci azioni di nostri reparti - Vano "raid" navale in Adriatico.

 

DOMENICA

 

2

 

DICEMBRE

 

1917

 

Battaglie di cavalleria. Opinioni e intenzioni nemiche.

 

SABATO

 

1

 

DICEMBRE

 

1917

 

Il bombardamento s'intensifica sul nostro fronte.

 

VENERDÌ

 

30

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Cannoneggiamenti su tutto il nostro fronte. L'apertura della Conferenza interalleata a Parigi.

 

GIOVEDÌ

 

29

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Ammassamenti di truppe nemiche bombardati. Quattro aeroplani abbattuti dai nostri.

 

MERCOLEDÌ

 

28

 

NOVEMBRE

 

1917

 

La divisione "Edelweiss" buttata e ricacciata dopo una furibonda battaglia sul Col Berretta.

 

MARTEDÌ

 

27

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Violenti, ostinati assalti nemici infranti sul Grappa. Le truppe d'assalto austro-tedesche si logorano contro il nostro schieramento.

 

LUNEDÌ

 

26

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Nuovi attacchi ributtati sulle Melette. Due aeroplani nemici abbattuti sul Grappa.

 

DOMENICA

 

25

 

NOVEMBRE

 

1917

 

L'intera nostra linea saldamente mantenuta. La Marina assicura il fianco dell'esercito.

 

SABATO

 

24

 

NOVEMBRE

 

1917

 

I violenti assalti nemici arrestati con gravissime perdite.

 

VENERDÌ

 

23

 

NOVEMBRE

 

1917

 

L'urto sanguinoso dell'avversario contro la tenacia delle nostre difese.

 

GIOVEDÌ

 

22

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Tre forti attacchi respinti a nord del Grappa. Gli inglesi conquistano la "linea di Hindenburg"

 

MERCOLEDÌ

 

21

 

NOVEMBRE

 

1917

 

La stupenda resistenza delle nostre truppe sulla linea Monte Tomba-Monfenera.

 

MARTEDÌ

 

20

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Bombardamenti sull'altopiano di Asiago e attacchi in corso ad est del Grappa.

 

LUNEDÌ

 

19

 

NOVEMBRE

 

1917

 

L'insieme del fronte irremovibile contro la furia nemica. La distruzione dei reparti austriaci che passarono la Piave.

 

DOMENICA

 

18

 

NOVEMBRE

 

1917

 

L'intera linea di difesa mantenuta contro forze preponderanti. Il nemico subisce gravi perdite sul Piave e lascia 900 prigionieri.

 

SABATO

 

17

 

NOVEMBRE

 

1917

 

I potenti sforzi del nemico sul fronte montano trattenuti e ributtati dalle nostre valorose truppe.

 

VENERDÌ

 

16

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Validissima resistenza alla pressione nemica.

 

GIOVEDÌ

 

15

 

NOVEMBRE

 

1917

 

La necessità della resistenza nazionale e della concordia fra i partiti solennemente riaffermata dalle più alte personalità parlamentari.

 

MERCOLEDÌ

 

14

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Nuovi scacchi inflitti al nemico sugli Altipiani. Tentativo di forzare il passaggio del Piave sopra San Donà.

 

MARTEDÌ

 

13

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Violente puntate del nemico ovunque ribattute. Vivace azione di fuoco attraverso il Piave.

 

LUNEDÌ

 

12

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Il nemico battuto presso Asiago e in Valsugana. La brillante resistenza dei nostri al ponte di Vidor sul Piave.

 

DOMENICA

 

11

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Attività combattiva feconda d'eroici episodi su tutto il fronte dal Trentino al mare.

 

SABATO

 

10

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Si consolida la linea di resistenza. La nuova fase della follia russa. Come il "Soviet" si è impadronito del potere.

 

VENERDÌ

 

9

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Cadorna sostituito dal generale Diaz nel Comando supremo dell'esercito. La costituzione d'un Consiglio Militare degli Alleati - Combattimenti fra la Livenza e il Piave.

 

GIOVEDÌ

 

8

 

NOVEMBRE

 

1917

 

L'esercito ripiega ordinatamente verso la Livenza. Grande convegno interalleato a Rapallo.

 

MERCOLEDÌ

 

7

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Un attacco respinto dai nostri granatieri. Prosegue la rettifica del fronte - Un altro aeroplano abbattuto-

 

MARTEDÌ

 

6

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Altri tre aeroplani abbattuti dai nostri. Il Tagliamento passato dal nemico a nord di Pinzano.

 

LUNEDÌ

 

5

 

NOVEMBRE

 

1917

 

I nostri resistono e contrattaccano sul Tagliamento. Nuclei nemici battuti nelle Giudicarie - Velivoli germanici distrutti.

 

DOMENICA

 

4

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Tentativi nemici sventati sul Tagliamento. Ritirata dei tedeschi sotto Laon - Successi inglesi per mare.

 

SABATO

 

3

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Prime scaramucce sulla linea del Tagliamento. Azioni aeree nel golfo di Trieste -- Vittoria inglese in Palestina.

 

VENERDÌ

 

2

 

NOVEMBRE

 

1917

 

Le nostre truppe con rapida manovra si concentrano sul Tagliamento. Il magnifico contegno della III Armata, della cavallerie e degli aviatori.

 

GIOVEDÌ

 

1

 

NOVEMBRE

 

1917

 

La nostra manovra nel Friuli vigorosamente protetta dalle retroguardie.

 

MERCOLEDÌ

 

31

 

OTTOBRE

 

1917

 

Rinforzi anglo-francesi arrivano sul nostro fronte. L'efficacia delle misure prese per frenare l'avanzata nemica.

 

MARTEDÌ

 

30

 

OTTOBRE

 

1917

 

L'avanzata nemica efficacemente ostacolata dalle nostre retroguardie allo sbocco nella pianura.

 

LUNEDÌ

 

29

 

OTTOBRE

 

1917

 

La rettifica del nostro fronte si compie secondo il piano stabilito. Nuovi successi degli Alleati.

 

DOMENICA

 

28

 

OTTOBRE

 

1917

 

Il nemico tenta raggiungere lo sbocco delle valli friulane. Da Roma si annunzia l'arginamento dell'offensiva.

 

SABATO

 

27

 

OTTOBRE

 

1917

 

La prima fase della nostra manovra difensiva sull'alto e medio Isonzo. I tedeschi perdono altro terreno in Fiandra, nell'Aisne e sul fronte di Riga.

 

VENERDÌ

 

26

 

OTTOBRE

 

1917

 

Il Ministero Boselli battuto con 314 voti contro 96. La politica di guerra dell'Italia esposta dall'onorevole Sonnino.

 

GIOVEDÌ

 

25

 

OTTOBRE

 

1917

 

L'offensiva austro-tedesca incomincia: essa ci trova saldi e preparati. L'importanza dei successi inglesi e francesi sul fronte occidentale - Situazione ferma in Estonia.

 

MERCOLEDÌ

 

24

 

OTTOBRE

 

1917

 

Un'alta affermazione d'italianità e di libertà nel discorso dell'on. Orlando alla Camera.

 

MARTEDÌ

 

23

 

OTTOBRE

 

1917

 

La squadra russa di Riga si è svelata. Nuovi particolari sul tragico volo degli "Zeppelin".

 

LUNEDÌ

 

22

 

OTTOBRE

 

1917

 

Il più grande "raid" di Zeppelin fallito. Tre apparecchi abbattuti, uno catturato e altri sperduti.

 

DOMENICA

 

21

 

OTTOBRE

 

1917

 

Un importante discorso di Nitti. Un insuccesso del ministero nella costituzione degli Uffici. Violenti bombardamenti in Francia.

 

SABATO

 

20

 

OTTOBRE

 

1917

 

Critiche tecniche e politiche all'opera del Governo. I discorsi degli on. Bentini, Arrivabene e ministro Bianchi. I tedeschi sono sbarcati nell'isola di Moon. La capitale russa si trasferisce a Mosca.

 

VENERDÌ

 

19

 

OTTOBRE

 

1917

 

Un agitato esame dell'opera del Governo.

 

GIOVEDÌ

 

18

 

OTTOBRE

 

1917

 

Critiche di Bovetti e Labriola all'opera del Governo. Un violento incidente provocato dall'on. Calajanni.

 

MERCOLEDÌ

 

17

 

OTTOBRE

 

1917

 

Una solenne manifestazione patriottica guastata dall'equivoco di una votazione. Un furioso combattimento nelle acque del Baltico.

 

MARTEDÌ

 

16

 

OTTOBRE

 

1917

 

L'attacco tedesco vigorosamente contrastato dai russi. Le nostre fanterie non danno tregua al nemico - Azioni parziali sugli altri fronti.

 

LUNEDÌ

 

15

 

OTTOBRE

 

1917

 

Le operazioni navali dei tedeschi. Brillanti azioni dei nostri nel Tirreno e nell'Adriatico.

 

DOMENICA

 

14

 

OTTOBRE

 

1917

 

In Fiandra si combatte contro piogge dirotte. Sbarco di truppe tedesche nelle isole del golfo di Riga.

 

SABATO

 

13

 

OTTOBRE

 

1917

 

Gli inglesi attaccano a nord-est di Ypres. Cannoneggiamento sul fronte francese - Attività tedesca in Livonia.

 

VENERDÌ

 

12

 

OTTOBRE

 

1917

 

Lo svolgimento della battaglia di Fiandra. Primi particolari sugli episodi di rivolta nella marina germanica.

 

GIOVEDÌ

 

11

 

OTTOBRE

 

1917

 

La linea tedesca in Fiandra scompaginata. Violenti contrattacchi - Poelcapelle resta agli inglesi.

 

MERCOLEDÌ

 

10

 

OTTOBRE

 

1917

 

Von Capelle denuncia al Reichstag i socialisti indipendenti per un tentativo di rivolta sulle navi da guerra.

 

MARTEDÌ

 

9

 

OTTOBRE

 

1917

 

Combattimenti in Fiandra e sul confine moldavo. Torpediniera austriaca catturata dai nostri.

 

LUNEDÌ

 

8

 

OTTOBRE

 

1917

 

Caverne austriache espugnate sulla vetta del San Gabriele. Colpi di mano del nemico sventati - Una serie di brillanti vittorie dei nostri aviatori.

 

DOMENICA

 

7

 

OTTOBRE

 

1917

 

La portata della vittoria inglese in Fiandra. Burrascosa seduta al Reichstag.

 

SABATO

 

6

 

OTTOBRE

 

1917

 

L'energica puntata inglese su Roulers. Formidabile bombardamento aereo di Cattaro.

 

VENERDÌ

 

5

 

OTTOBRE

 

1917

 

Una nuova spallata degli inglesi in Fiandra.

 

GIOVEDÌ

 

4

 

OTTOBRE

 

1917

 

Un forte attacco nemico respinto al San Gabriele. Incursioni e bombardamenti aerei su tutti i fronti.

 

MERCOLEDÌ

 

3

 

OTTOBRE

 

1917

 

Esplicita offerta di mediazione del Papa in seguito ad assicurazioni verbale degli Imperi centrali. Successi militari dell'Intesa su tutti i fronti della guerra.

 

MARTEDÌ

 

2

 

OTTOBRE

 

1917

 

Brillante vittoria inglese in Mesopotamia. Vivacissime azioni aeree su tutti i fronti della guerra.

 

LUNEDÌ

 

1

 

OTTOBRE

 

1917

 

Magnifico sbalzo in avanti delle nostre fanterie. Quote occupate con oltre 1400 prigionieri - Epiche lotte aeree.

 

DOMENICA

 

30

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Frasi evasive di Michaelis e di Kuehlman sui passi per la pace e il programma tedesco.

 

SABATO

 

29

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Il terreno di Fiandra conteso palmo a palmo. Bombardamenti sul nostro fronte - Nuova incursione su Pola.

 

VENERDÌ

 

28

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Nuove discussioni e dichiarazioni sulla pace. Il caos russo accenna a nuove sorprese.

 

GIOVEDÌ

 

27

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Seidler espone il proprio programma-. La guerra e le riforme interne.

 

MERCOLEDÌ

 

26

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Nuovi splendidi trionfi dell'aviazione italiana. Attacchi tedeschi respinti dagli anglo-francesi. Successo russo in Livonia.

 

MARTEDÌ

 

25

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Le risposte al Papa e agli Alleati. Le fase della vertenza tedesco-argentina.

 

LUNEDÌ

 

24

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Le risposte degli imperi centrali discusse in Italia e all'estero. Un commento ufficioso dell'"Osservatore Romano".

 

DOMENICA

 

23

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Gli imperi centrali hanno risposto alla nota del Papa.

 

SABATO

 

22

 

SETTEMBRE

 

1917

 

L'avanzata inglese a oriente d'Ypres. Zonnebeke e Velshoek occupati - 2000 prigionieri.

 

VENERDÌ

 

21

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Il terzo XX settembre di Guerra solennemente festeggiato in tutta Italia.

 

GIOVEDÌ

 

20

 

SETTEMBRE

 

1917

 

L'azione di Kerensky ostacolata dai massimalisti. Tre ministri si dimettono dal Governo dei Cinque.

 

MERCOLEDÌ

 

19

 

SETTEMBRE

 

1917

 

La resistenza interna e i socialisti. L'operosa del ministro Riccardo Bianchi.

 

MARTEDÌ

 

18

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Painlevè annuncia al paese un programma di verità e di giustizia. Il governo dei cinque, in Russia. Verso il trasloco della capitale a Mosca.

 

LUNEDÌ

 

17

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Kerensky proclama la Russia "stato repubblicano" e crea un direttorio di cinque membri. Korniloff si è arreso ad Alexeieff - Nuove scissure, disordini e incendi nella capitale e nelle province.

 

DOMENICA

 

16

 

SETTEMBRE

 

1917

 

La rivolta russa sembra avviarsi all'epilogo. Repressione o conciliazione Si annuncia l'arresto di Korniloff.

 

SABATO

 

15

 

SETTEMBRE

 

1917

 

L'appassionante mistero sugli avvenimenti in Russia. Il Governo si proclama vincitore - Notizie contraddittorie su Korniloff - Il tragico gesto di Kremoff.

 

VENERDÌ

 

14

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Kerensky eletto Generalissimo annuncia che la rivolta è domata. Il ministro di Svezia congedato dal governo argentino. Controffensiva austriaca arrestata sulle pendici del San Gabriele.

 

GIOVEDÌ

 

13

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Le fasi dell'epica battaglia sul San Gabriele.

 

MERCOLEDÌ

 

12

 

SETTEMBRE

 

1917

 

MANCA.

 

MARTEDÌ

 

11

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Lo scandaloso contegno della Svezia. Nuovi progressi francesi sulla Mosa. Un colpo di scena in Russia. Korniloff contro il Governo provvisorio.

 

LUNEDÌ

 

10

 

SETTEMBRE

 

1917

 

La politica del ministro Orlando. Situazione stazionaria sul fronte russo. Violenti combattimenti presso Verdun.

 

DOMENICA

 

9

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Azioni per terra e per mare nel settore di Riga. La nostra pressione si accentua a nord-est di Gorizia.

 

SABATO

 

8

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Brillante vittoria in Tripolitania. La resistenza austriaca sopra Galizia - I tedeschi in Livonia.

 

VENERDÌ

 

7

 

SETTEMBRE

 

1917

 

La controffensiva austriaca sul Carso è fallita. Altri 726 prigionieri - Intensa attività dei nostri aerei.

 

GIOVEDÌ

 

6

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Giornata di furiosa battaglia dalla Baisizza al mare. Progressi sull'altopiano - Attacchi ribattuti sul Carso - 2090 prigionieri.

 

MERCOLEDÌ

 

5

 

SETTEMBRE

 

1917

 

I tedeschi hanno occupato Riga. Pola bombardata a oltranza dai nostri aviatori.

 

MARTEDÌ

 

4

 

SETTEMBRE

 

1917

 

I tedeschi forzano il passo della Dwina a sud di Riga. Nostri progressi nella zona di Brestovizza - Il successo di val Zebrù.

 

LUNEDÌ

 

3

 

SETTEMBRE

 

1917

 

La resistenza nemica a oriente di Gorizia. Un aeroplano abbattuto - Nostro successo in Macedonia.

 

DOMENICA

 

2

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Altri nostri successi dal S. Gabriele a Brestovizza. Oltre 27.000 prigionieri in due settimane.

 

SABATO

 

1

 

SETTEMBRE

 

1917

 

Il San Gabriele assalito dal nord. Attacchi verso Brestovizza - Poderose scorrerie aeree.

 

VENERDÌ

 

31

 

AGOSTO

 

1917

 

Violenta controffensiva del nemico fiaccata in più punti. Tentativi di diversione sul fronte trentino - Altri 561 prigionieri.

 

GIOVEDÌ

 

30

 

AGOSTO

 

1917

 

Comincia l'attacco alla nuova linea difensiva austriaca. Potenti squadriglie d'aeroplani bombardano le retrovie nemiche.

 

MERCOLEDÌ

 

29

 

AGOSTO

 

1917

 

Violento preludio delle artiglierie alla ripresa dell'avanzata sul nostro fronte.

 

MARTEDÌ

 

28

 

AGOSTO

 

1917

 

L'intero altipiano di Bainsizza conquistato dai nostri. La resistenza austriaca sul margine orientale - Altri 500 prigionieri.

 

LUNEDÌ

 

27

 

AGOSTO

 

1917

 

L'incessante avanzata delle nostre truppe a nord di Gorizia. L'altipiano di Bainsizza quasi del tutto conquistato - Il vallone di Chiapovano raggiunto - 23600 prigionieri e 75 cannoni catturati.

 

DOMENICA

 

26

 

AGOSTO

 

1917

 

Monte Santo espugnato dalle nostre fanterie eroiche dopo una lotta titanica. Il nemico rende omaggio al genio di Cadorna - Il Generalissimo esalta il valore dei suoi soldati.

 

SABATO

 

25

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuove posizioni strappate al nemico sul fronte Giulia. 20000 uomini e 500 ufficiali prigionieri - 60 cannoni e abbondante materiale catturato.

 

VENERDÌ

 

24

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuovi successi della nostra offensiva. I prigionieri oltrepassano i 16000 - La brigata "Pallazza" si copre di gloria.

 

GIOVEDÌ

 

23

 

AGOSTO

 

1917

 

Il magnifico progresso delle simultanee offensive sul teatro occidentale della guerra. Oltre 13000 austriaci e trenta cannoni catturati - La sconfitta tedesca sulle due rive della Mosa.

 

MERCOLEDÌ

 

22

 

AGOSTO

 

1917

 

Il successo della nostra travolgente controffensiva si va delineando,. Le linee austriache sul Carso cedono - 3000 nuovi prigionieri - La cooperazione della Marina e di 261 velivoli.

 

MARTEDÌ

 

21

 

AGOSTO

 

1917

 

L'inizio vittorioso della grande offensiva italiana. La prima linea nemica oltrepassata da Plava al mare - 7500 prigionieri - Considerevole bottino.

 

LUNEDÌ

 

20

 

AGOSTO

 

1917

 

Formidabile offensiva iniziata su tutto il fronte da Monte Nero al mare.

 

DOMENICA

 

19

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuovi giudizi e indiscrezioni sulla Nota del Papa. La battaglia in Fiandra e nel Belgio. Notevoli successi dell'aviazione anglo-francese.

 

SABATO

 

18

 

AGOSTO

 

1917

 

La seconda fase dell'offensiva anglo-francese. Langemarck conquistata - 2600 prigionieri.

 

VENERDÌ

 

17

 

AGOSTO

 

1917

 

Impressioni e giudizi dei paesi belligeranti sull'iniziativa del Papa per la pace.

 

GIOVEDÌ

 

16

 

AGOSTO

 

1917

 

Ferragosto di guerra. Nuovo scacco tedesco in Fiandra La controffensiva romena.

 

MERCOLEDÌ

 

15

 

AGOSTO

 

1917

 

La zona militare dell'Istria bombardata dai nostri. Parecchi velivoli nemici abbattuti durante un incursione su Venezia.

 

MARTEDÌ

 

14

 

AGOSTO

 

1917

 

Tutti i riformati delle classi dal 1874 l '99 chiamati a nuova visita.

 

LUNEDÌ

 

13

 

AGOSTO

 

1917

 

Severe critiche di Lloyd George ad Henderson per il suo strano contegno al Congresso labourista.

 

DOMENICA

 

12

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuove brillanti imprese dei nostri aviatori. Ripresa dell'attacco inglese in Fiandra.

 

SABATO

 

11

 

AGOSTO

 

1917

 

Una nuova incursione aerea su Pola. L'arsenale e la flotta nemica efficacemente bombardati.

 

VENERDÌ

 

10

 

AGOSTO

 

1917

 

La fine della conferenza di Londra.

 

GIOVEDÌ

 

9

 

AGOSTO

 

1917

 

Efficace bombardamento sulla valle di Chiapovano. Il ripiegamento dei russi continua.

 

MERCOLEDÌ

 

8

 

AGOSTO

 

1917

 

La conferenza interalleata di Londra .

 

MARTEDÌ

 

7

 

AGOSTO

 

1917

 

Successi italiani sul Carso. L'avanzata degli austriaci in Bucovina.

 

LUNEDÌ

 

6

 

AGOSTO

 

1917

 

Lloyd George esalta l'opera dell'Italia.

 

DOMENICA

 

5

 

AGOSTO

 

1917

 

Il terzo anniversario della guerra a Londra. Sonnino parla nel grande comizio al Queen's Hall.

 

SABATO

 

4

 

AGOSTO

 

1917

 

Le fasi della battaglia in Fiandra. Il ripiegamento russo in Bucovina

 

VENERDÌ

 

3

 

AGOSTO

 

1917

 

L'offensiva anglo-francese in Fiandra.

 

GIOVEDÌ

 

2

 

AGOSTO

 

1917

 

La grande offensiva anglo-francese in Fiandra segna il vittorioso inizio del quarto anno di guerra.

 

MERCOLEDÌ

 

1

 

AGOSTO

 

1917

 

L'attacco della fanteria inglese in Fiandra. Felice incursione dei nostri esploratori in Albania.

 

VENERDÌ

 

30

 

LUGLIO

 

1917

 

La battaglia aerea nel cielo di Idria. I nuovi progressi dei romeni.

 

GIOVEDÌ

 

30

 

LUGLIO

 

1917

 

Idria bombardata da una nostra squadriglia. Trentuno apparecchi tedeschi messi fuori di combattimento.

 

MERCOLEDÌ

 

29

 

LUGLIO

 

1917

 

Dopo la conferenza di Parigi. Le nuove tabelle delle infermità che esimono dal servizio militare.

 

MARTEDÌ

 

28

 

LUGLIO

 

1917

 

La Conferenza di Parigi chiude i suoi lavori. Guerra fino alla vittoria - Le decisioni nei riguardi della Gracia.

 

LUNEDÌ

 

27

 

LUGLIO

 

1917

 

L'inizio vittoriosi dell'offensiva romena,. Una nostra aeronave bombarda il nodo ferroviario di Tolmino.

 

DOMENICA

 

26

 

LUGLIO

 

1917

 

La conferenza degli Alleati inizia i suoi lavori. L'omaggio nei giornali francesi al ministro Sonnino

 

SABATO

 

25

 

LUGLIO

 

1917

 

I russi battono i tedeschi verso Wilna. Oltre 1000 prigionieri - Continua la lotta in Galizia.

 

VENERDÌ

 

24

 

LUGLIO

 

1917

 

I Comitati dichiarano che la Russia rivoluzionaria è in pericolo. Il Governo investito di pieni poteri - La ritirata nella regione del Sereth.

 

GIOVEDÌ

 

23

 

LUGLIO

 

1917

 

Vani sforzi francesi sul fronte francese. I russi ripiegano combattendo su Tarnopol.

 

MERCOLEDÌ

 

22

 

LUGLIO

 

1917

 

Kerensky a capo del governo provvisorio russo. Dopo il discorso di Michaelis: energiche frasi di Carson.

 

MARTEDÌ

 

21

 

LUGLIO

 

1917

 

Le dichiarazioni di Michaelis discusse al Reichstang. La mozione sulle condizioni di pace approvata con 241 voti contro 116.

 

LUNEDÌ

 

20

 

LUGLIO

 

1917

 

I fini della guerra e i diritti italiani. I tumulti di Pietroburgo energicamente repressi.

 

DOMENICA

 

19

 

LUGLIO

 

1917

 

La controffensiva nemica in Galizia non progredisce. Due aeroplani austriaci abbattuti sul nostro fronte.

 

SABATO

 

18

 

LUGLIO

 

1917

 

L'eroica resistenza russa alla controffensiva nemica in Galizia. Una nostra mina scoppia con successo sul Colbricon - Progressi francesi sulla Mosa.

 

VENERDÌ

 

17

 

LUGLIO

 

1917

 

I russi avanzano sulla Lomnica facendo 1600 prigionieri. Nostra brillante incursione sul Carso e azioni contro le retrovie nemiche.

 

GIOVEDÌ

 

16

 

LUGLIO

 

1917

 

Nuovi progressi dell'offensiva russa. Un colpo di mano dei francesi sul Teton.

 

MERCOLEDÌ

 

15

 

LUGLIO

 

1917

 

Il Kronprinz e i militaristi contro le riforme. Bethmann Hollweg si è dimesso - Impressioni e previsioni.

 

MARTEDÌ

 

14

 

LUGLIO

 

1917

 

Dal fronte russo al fronte italiano.

 

LUNEDÌ

 

13

 

LUGLIO

 

1917

 

MANCA.

 

DOMENICA

 

12

 

LUGLIO

 

1917

 

I russi occupano Halicz in Galizia. Ricco bottino di prigionieri e di cannoni

 

SABATO

 

11

 

LUGLIO

 

1917

 

I russi avanzano in Galizia facendo 7000 prigionieri.

 

VENERDÌ

 

10

 

LUGLIO

 

1917

 

Progressi russi in Bukovina. I francesi al contrassalto sull'altopiano di Craonne.

 

GIOVEDÌ

 

9

 

LUGLIO

 

1917

 

Violenta ripresa d'attività su tutti i fronti. Le brillanti imprese dei nostri aviatori.

 

MERCOLEDÌ

 

8

 

LUGLIO

 

1917

 

Segni di violenta ripresa russa sul Pripjet. Azioni d'artiglieria nel Belgio - Attività di pattuglie sul Carso.

 

MARTEDÌ

 

7

 

LUGLIO

 

1917

 

Progressi delle nostre truppe nella zona di Selo. Periodo d'attesa nell'offensiva russa.

 

LUNEDÌ

 

6

 

LUGLIO

 

1917

 

La battaglia per Zloczow. Insuccessi tedeschi sul fronte francese.

 

DOMENICA

 

5

 

LUGLIO

 

1917

 

Lo sviluppo della manovra russa oltre lo Strypa. Altri6300 prigionieri - Attacchi tedeschi in Francia respinti.

 

SABATO

 

4

 

LUGLIO

 

1917

 

Potente offensiva di Brussiloff in Galizia. Oltre 10000 prigionieri - L'impressione in Russia e all'estero.

 

VENERDÌ

 

3

 

LUGLIO

 

1917

 

Vivaci azioni impegnate su tutti i fronti. La restaurazione del governo imperiale in Cina.

 

GIOVEDÌ

 

2

 

LUGLIO

 

1917

 

Furiosi attacchi tedeschi contro le posizioni francesi. Sanguinoso scacco austriaco sul Carso - Sorprese imminenti sul fronte russo.

 

MERCOLEDÌ

 

1

 

LUGLIO

 

1917

 

La dichiarazione dell'on. Boselli alla Camera. La fiducia del Governo approvata con 361 voti contro 63.

 

SABATO

 

30

 

GIUGNO

 

1917

 

Ripresa d'attività su tutti i fronti della guerra. La Grecia rompe i rapporti con gli imperi centrali.

 

VENERDÌ

 

29

 

GIUGNO

 

1917

 

Un attacco del nemico infranto al passo dell'Agnella. La pressione inglese presso lens - Cenni d'attività sul fronte russo.

 

GIOVEDÌ

 

28

 

GIUGNO

 

1917

 

La stupenda resistenza dei nostri sull'Ortigara. La lotta in Francia - Azioni locali sul fronte russo.

 

MERCOLEDÌ

 

27

 

GIUGNO

 

1917

 

La ripresa della lotta sul monte Ortigara. Successo dei francesi a Hurtebise con 500 prigionieri.

 

MARTEDÌ

 

26

 

GIUGNO

 

1917

 

La Duma sciolta e il palazzo di Tauride sgombrato. Venizelos al potere - Grave complotto scoperto in Norvegia.

 

LUNEDÌ

 

25

 

GIUGNO

 

1917

 

Brillanti successi locali dei nostri sul fronte trentino. La lenta evoluzione russa verso la ripresa della guerra.

 

DOMENICA

 

24

 

GIUGNO

 

1917

 

Ingente bottino di materiale bellico sull'Ortigara. L'accanimento dei tedeschi s'infrange contro le salde barriere francesi.

 

SABATO

 

23

 

GIUGNO

 

1917

 

Il bilancio dell'agricoltura al Senato. L'esposizione degli on. Raineri e Canepa. La crisi del regime in Austria.

 

VENERDÌ

 

22

 

GIUGNO

 

1917

 

Brillante successo sulle Alpi di Ampezzo. La quota2668 del piccolo Lagazuoi occupata.

 

GIOVEDÌ

 

21

 

GIUGNO

 

1917

 

Gli on. Boselli e Sonnino riaffermano in Parlamento i fini supremi della guerra. La Camera approva di discutere le dichiarazioni del Governo in seduta segreta.

 

MERCOLEDÌ

 

20

 

GIUGNO

 

1917

 

La nota italiana alla Russia sugli scopi della guerra. Colpo di scena in Svizzera per un fallito tentativo pacifista.

 

MARTEDÌ

 

19

 

GIUGNO

 

1917

 

Felici ampliamenti sul Carso. Due aeroplani nemici distrutti.

 

LUNEDÌ

 

18

 

GIUGNO

 

1917

 

Il nuovo Gabinetto. Zeppelin distrutto durante un "raid" sull'Inghilterra.

 

DOMENICA

 

17

 

GIUGNO

 

1917

 

Il secondo Gabinetto Boselli. Creazioni e sostituzioni di ministri tecnici.

 

SABATO

 

16

 

GIUGNO

 

1917

 

Vibranti discorsi d'uomini politici dell'Intesa sui fini della guerra. Situazione sempre complicata il Russia - Nuovi commenti sui fatti in Grecia.

 

VENERDÌ

 

15

 

GIUGNO

 

1917

 

Aeroplani tedeschi fanno strage d'inermi a Londra. Uno "Zeppelin" distrutto - Gli austriaci battuti sull'Ortigara.

 

GIOVEDÌ

 

14

 

GIUGNO

 

1917

 

Il re di Grecia abdica per invito delle potenze protettrici. Il secondogenito Alessandro ascende al trono.

 

MERCOLEDÌ

 

13

 

GIUGNO

 

1917

 

Gli scopi della guerra esposti dagli alleati alla Russia. Sosta generale delle operazioni dovuta al maltempo.

 

MARTEDÌ

 

12

 

GIUGNO

 

1917

 

Un'avanzata sul fronte del Trentino. Progressi a nord di Asiago - Oltre 500 prigionieri.

 

LUNEDÌ

 

11

 

GIUGNO

 

1917

 

insidiosi messaggi e ambascerie degli austro-tedeschi a Pietrogrado. Le nostre truppe occupano Gianina. - La Camera italiana si riaprirà il 20.

 

DOMENICA

 

10

 

GIUGNO

 

1917

 

L'avanzata inglese sulla Lys. Quasi settemila prigionieri - Violenta reazione tedesca.

 

SABATO

 

9

 

GIUGNO

 

1917

 

La splendida vittoria inglese nelle Fiandre. Ultime deboli ripercussioni dell'offensiva austriaca.

 

VENERDÌ

 

8

 

GIUGNO

 

1917

 

Gli inglesi all'offensiva nel settore di Ypres. Nuovi tentativi austriaci fiaccati sul Carso.

 

GIOVEDÌ

 

7

 

GIUGNO

 

1917

 

Il rapido esaurirsi dello sforzo austriaco sul Carso. Vana attività controffensiva tedesca sul fronte anglo-francese.

 

MERCOLEDÌ

 

6

 

GIUGNO

 

1917

 

Violenti attacchi nemici ribattuti dai nostri sul Carso. Attività sul fronte occidentale - Una silurante tedesca distrutta.

 

MARTEDÌ

 

5

 

GIUGNO

 

1917

 

L'Albania proclamata indipendente sotto la protezione del regno d'Italia. Vi9olento attacco nemico infranto sul San Marco - Quattro aeroplani austriaci abbattuti sul nostro fronte.

 

LUNEDÌ

 

4

 

GIUGNO

 

1917

 

Offensiva degli inglesi a Souchez e dei tedeschi a Cherisy. "Raids" aerei del nemico disastrosamente falliti sul nostro fronte.

 

DOMENICA

 

3

 

GIUGNO

 

1917

 

Un balzo delle nostre fanterie a sud di Castagnavizza . Le posizioni nemiche della costa devastate dai nostri aviatori.

 

SABATO

 

2

 

GIUGNO

 

1917

 

Doppio attacco contro il Vodice ributtato. La chiamata alle armi dell'intera classe 1899.

 

VENERDÌ

 

1

 

GIUGNO

 

1917

 

Improvvisa ripresa della lotta in Champagne. Piccoli scontri sul nostro fronte - Villaggi occupati in Albania.

 

GIOVEDÌ

 

31

 

MAGGIO

 

1917

 

Fase di attesa su tutti i fronti della guerra. Nuovi attacchi nemici respinti sul Vodice.

 

MERCOLEDÌ

 

30

 

MAGGIO

 

1917

 

Il bottino dell'offensiva: 36 cannoni, 148 mitragliatrici, 27 bombarde. Sanguinosi insuccessi del nemico contro le nostre posizioni sulla quota 126 e sul Vodice.

 

MARTEDÌ

 

29

 

MAGGIO

 

1917

 

Un'altra tappa vittoriosa dalla via di Trieste. San Giovanni di Duino occupata - Nove mortai da 149 catturati.

 

LUNEDÌ

 

28

 

MAGGIO

 

1917

 

Le linee nemiche sfondate da Castagnavizza alle basi dell'Hermada. Uno sbalzo in avanti nelle zone di Paljevo - 1250 uomini e 7 cannoni catturati.

 

DOMENICA

 

27

 

MAGGIO

 

1917

 

L'investimento del massiccio dell'Hermada s'inizia vittoriosamente. Le trincee austriache espugnate da Castagnavizza a Medeazza - I prigionieri sono 22419.

 

SABATO

 

26

 

MAGGIO

 

1917

 

Dal mare a Plava la nostra avanzata si estende vittoriosa. Nuove formidabili posizioni conquistate - Il nemico in rotta lascia 10,245 prigionieri.

 

VENERDÌ

 

25

 

MAGGIO

 

1917

 

Il fronte austriaco sfondato da Castagnavizza al mare con la cattura di 9000 prigionieri. L'occupazione di Jamiano, Lukatic e di numerose quote - Brillante azione navale nel golfo di Trieste.

 

GIOVEDÌ

 

24

 

MAGGIO

 

1917

 

I nostri respingono un violento assalto degli austriaci armati di bombe e pugnali, fra le evi del Colbricon.

 

MERCOLEDÌ

 

23

 

MAGGIO

 

1917

 

Impotenti sforzi diversivi del nemico nel Trentino. Contrattacchi tedeschi ficcati sul fronte di Champagne.

 

MARTEDÌ

 

22

 

MAGGIO

 

1917

 

La quota 363 sopra Globra occupata dai nostri. Violenta azione diversiva respinta nella zona del Pasubio .

 

LUNEDÌ

 

21

 

MAGGIO

 

1917

 

Nuovi contrattacchi respinti dai nostri sul Vodice. Mosse diversive del nemico in Trentino e in Carnia.

 

DOMENICA

 

20

 

MAGGIO

 

1917

 

L'occupazione del Vodice estesa fino alla cima. Persistenti contrattacchi respinti facendo altri 379 prigionieri.

 

SABATO

 

19

 

MAGGIO

 

1917

 

Fervida opera di rafforzamento delle nuove posizioni. Reazioni nemiche fallite con gravi perdite - I prigionieri sono 6432.

 

VENERDÌ

 

18

 

MAGGIO

 

1917

 

I nostri proseguono ad avanzare sul Vodice e sul Panowitz.

 

GIOVEDÌ

 

17

 

MAGGIO

 

1917

 

Le nostre fanterie conquistano il Kuk e avanzano sul Monte Santo facendo 3375 prigionieri.

 

MERCOLEDÌ

 

16

 

MAGGIO

 

1917

 

Una grande battaglia è impegnata da Tolmino al mare. Azioni fortunate in vari punti - Numerosi prigionieri.

 

MARTEDÌ

 

15

 

MAGGIO

 

1917

 

Si delinea l'azione sul nostro fronte. Brillantissime gesta d'aviatori - Il bombardamento.

 

LUNEDÌ

 

14

 

MAGGIO

 

1917

 

Gli inglesi occupano Bullecourt. Violenti combattimenti in Macedonia.

 

DOMENICA

 

13

 

MAGGIO

 

1917

 

Interessanti azioni aeree sul nostro fronte. L'arsenale di Pola efficacemente bombardato.

 

SABATO

 

12

 

MAGGIO

 

1917

 

Vani sforzi controffensivi dei tedeschi in Francia. Attività in Macedonia - Vivace movimento sul nostro fronte.

 

VENERDÌ

 

11

 

MAGGIO

 

1917

 

L'accanimento nella lotta sul fronte di Francia. Gli austriaci bombardano dall'alto un ospedaletto di Romans.

 

GIOVEDÌ

 

10

 

MAGGIO

 

1917

 

La fase acuta della controffensiva tedesca. Azioni preparatorie sul nostro fronte - Incursioni aeree.

 

MERCOLEDÌ

 

9

 

MAGGIO

 

1917

 

La battaglia dal Souchez all'Ailette. Furiosi contrattacchi tedeschi nettamente respinti.

 

MARTEDÌ

 

8

 

MAGGIO

 

1917

 

L'irresistibile pressione su Laon. 6200 prigionieri - Le drammatiche fasi della lotta.

 

LUNEDÌ

 

7

 

MAGGIO

 

1917

 

I francesi fanno 5800 prigionieri. Vivaci scontri fra Gorizia e il Carso.

 

DOMENICA

 

6

 

MAGGIO

 

1917

 

Progressi francesi sul margine del massiccio di Craonne. Furiosa lotta tra inglesi e tedeschi nell'Artois - Episodi navali.

 

SABATO

 

5

 

MAGGIO

 

1917

 

Lotta d'inaudita violenza nell'Artois. Il gabinetto cinese delibera la guerra alla Germania.

 

VENERDÌ

 

4

 

MAGGIO

 

1917

 

L'efficace ripresa inglese nel settore di Vimy. Miliukoff smentisce ogni velleità russa di pace.

 

GIOVEDÌ

 

3

 

MAGGIO

 

1917

 

Alternative d'attacchi sul fronte occidentale. Vivaci scontri sul nostro fronte - Ripresa della lotta in Armenia.

 

MERCOLEDÌ

 

2

 

MAGGIO

 

1917

 

MANCA.

 

MARTEDÌ

 

1

 

MAGGIO

 

1917

 

Lo svolgimento dell'attacco inglese a nord di Arras. Numerosi successi locali sul fronte italiano.

 

LUNEDÌ

 

30

 

APRILE

 

1917

 

L'inaudita violenza della lotta fra gli inglesi e tedeschi ad est di Arras.

 

DOMENICA

 

29

 

APRILE

 

1917

 

Gli inglesi riprendono l'attacco. Nuovi successi aspramente contestati.

 

SABATO

 

28

 

APRILE

 

1917

 

La seconda fase dell'offensiva anglo-francese. Attività aerea e d'artiglierie sul nostro fronte.

 

VENERDÌ

 

27

 

APRILE

 

1917

 

Contrattacchi tedeschi respinti con perdite ingenti. Un altro scontro di piccole unità nella Manica.

 

GIOVEDÌ

 

26

 

APRILE

 

1917

 

L'avanzata inglese fra il Cojeul e la Scarpe. Violento attacco respinto presso Castagnavizza.

 

MERCOLEDÌ

 

25

 

APRILE

 

1917

 

Nuove conquiste degli inglesi a d est di Arras. 1500 prigionieri - Furibondi contrattacchi tedeschi.

 

MARTEDÌ

 

24

 

APRILE

 

1917

 

L'avanzata inglese ripresa. Vivaci scontri sul nostro fronte.

 

LUNEDÌ

 

23

 

APRILE

 

1917

 

I progressi dell'offensiva franco-inglese. Lo sfortunato "raid" dei tedeschi nella Manica.

 

DOMENICA

 

22

 

APRILE

 

1917

 

La terra ai contadini. Il convegno di Saint Jean de Maurienni e l'Italia. I progressi dell'offensiva anglo-francese.

 

SABATO

 

21

 

APRILE

 

1917

 

La marcia dei francesi verso Laon. Grande convegno dell'Intesa al confine franco-italiano.

 

VENERDÌ

 

20

 

APRILE

 

1917

 

La scalata dei francesi al massiccio di Craonne. La linea dell'Aisne superata - Grosse catture di prigionieri.

 

GIOVEDÌ

 

19

 

APRILE

 

1917

 

L'offensiva generale degli alleati in Francia.

 

MERCOLEDÌ

 

18

 

APRILE

 

1917

 

Due grandi azioni combinate contro il fronte tedesco in Francia. I francesi conquistano nuove posizioni in Champagne - L'avanzata inglese nell'Artois.

 

MARTEDÌ

 

17

 

APRILE

 

1917

 

Le nuove fasi dell'avanzata inglese. Un altro successo degli italiani in Macedonia.

 

LUNEDÌ

 

16

 

APRILE

 

1917

 

Le prima pattuglie inglesi entrano in Lens. La pressione su Cambrai - I turchi battuti sul Djala.

 

DOMENICA

 

15

 

APRILE

 

1917

 

La linea d'Hindenburg fortemente intaccata in più punti. Vivacissima attività aerea e attacchi respinti sul nostro fronte.

 

SABATO

 

14

 

APRILE

 

1917

 

L'intervento americano e la guerra democratica. Un poderoso discorso di Lloyd George all'"American-Luncheon-club" di Londra.

 

VENERDÌ

 

13

 

APRILE

 

1917

 

La lotta s'estende dall'Artois in Champagne. Progressi inglesi verso Lens - Nuovi successi francesi.

 

GIOVEDÌ

 

12

 

APRILE

 

1917

 

Il favorevole svolgimento dell'avanzata inglese. Gli aspetti della battaglia.

 

MERCOLEDÌ

 

11

 

APRILE

 

1917

 

Potenti attacchi inglesi sferrati nella regione di Arras. Villaggi e punti strategici occupati - 9000 uomini e 40 cannoni catturati.

 

MARTEDÌ

 

10

 

APRILE

 

1917

 

Grandiose misure finanziarie e militari degli Stati Uniti. Le truppe inglesi avanzano in direzione di Cambrai.

 

LUNEDÌ

 

9

 

APRILE

 

1917

 

MANCA.

 

DOMENICA

 

8

 

APRILE

 

1917

 

I proclami di Wilson per l'organizzazione delle milizie e la sorveglianza sopra i sudditi dei paesi nemici.

 

SABATO

 

7

 

APRILE

 

1917

 

Il Congresso americano sanziona lo stato di guerra. Rottura definitiva anche con l'Austria-Ungheria.

 

VENERDÌ

 

6

 

APRILE

 

1917

 

Lo stato di guerra approvato dal Senato americano. Manifestazioni ufficiali e plausibili dalla stampa nei paesi alleati.

 

GIOVEDÌ

 

5

 

APRILE

 

1917

 

Le storiche giornate di Washington. Fervide espressioni ci consenso al messaggio presidenziale.

 

MERCOLEDÌ

 

4

 

APRILE

 

1917

 

Wilson chiede al Congresso di sanzionare lo "stato di guerra" con la Germania.

 

MARTEDÌ

 

3

 

APRILE

 

1917

 

Per l'intesa italo-spagnuola.

 

LUNEDÌ

 

2

 

APRILE

 

1917

 

Progressi degli anglo-francesi su tutta la linea. Si parla di nuove proposte di pace della Germania.

 

DOMENICA

 

1

 

APRILE

 

1917

 

Primi scontri sulla nuova linea di battaglia in Francia,. Discussioni agli Stati Uniti in attesa del messaggio presidenziale.

 

MERCOLEDÌ

 

31

 

MARZO

 

1917

 

La Germania afferma per bocca di Bethmann Hollwegg il principio di "non intervento" nei casi di Russia.

 

MERCOLEDÌ

 

30

 

MARZO

 

1917

 

L'avanzata dei franco-inglesi sul fronte occidentale. Violento combattimento sul Carso - Nostro successo presso Monastir.

 

MERCOLEDÌ

 

29

 

MARZO

 

1917

 

Sistematici progressi degli alleati in Francia. Azioni sul fronte settentrionale russo e in Macedonia.

 

MERCOLEDÌ

 

28

 

MARZO

 

1917

 

Violenti tentativi austriaci contro il nostro fronte a nord del Carso.

 

MARTEDÌ

 

27

 

MARZO

 

1917

 

Le fasi della lotta in Francia. I russi in Mesopotamia - Scontri sul nostro fronte.

 

LUNEDÌ

 

26

 

MARZO

 

1917

 

Le tendenze estreme si sforzano di prevalere in Russia. Tentativi di conciliazione dei poteri - La creazione d'un tribunale politico.

 

DOMENICA

 

25

 

MARZO

 

1917

 

Viva lotta sul fronte di resistenza tedesco in Francia. Notevole risveglio d'attività nello scacchiere orientale.

 

SABATO

 

24

 

MARZO

 

1917

 

Verso l'urto decisivo in Francia. La ritirata rallenta - Primi furiosi contrattacchi.

 

VENERDÌ

 

23

 

MARZO

 

1917

 

Le fasi della ritirata tedesca.

 

GIOVEDÌ

 

22

 

MARZO

 

1917

 

Il movimento retrogrado dei tedeschi in Francia. Combattimenti lungo tutto il fronte italiano.

 

MERCOLEDÌ

 

21

 

MARZO

 

1917

 

Il saliente tedesco in Francia rapidamente evacuato. Brillanti operazioni italo-francesi in Albania e Macedonia.

 

MARTEDÌ

 

20

 

MARZO

 

1917

 

Le scene della nuova vita pubblica in Russia. La grande "rivista rossa" di Mosca - Dov'è lo Czar

 

LUNEDÌ

 

19

 

MARZO

 

1917

 

Il granduca Michele chiede ai plebisciti la conferma della sua ascensione al potere.

 

DOMENICA

 

18

 

MARZO

 

1917

 

Lo Cazar Nicola ha abdicato in favore del fratello Michele. Lo Czarevic escluso dal trono - Il programma del Governo provvisorio - Il Granduca Nicola comandante supremo.

 

SABATO

 

17

 

MARZO

 

1917

 

I particolari della rivoluzione in Russia. Le prime manifestazioni del nuovo Governo Nazionale.

 

VENERDÌ

 

16

 

MARZO

 

1917

 

Lo Czar di Russia abdica al trono. Un movimento politico iniziato a Pietroburgo si estende a Mosca e alla Russia meridionale.

 

GIOVEDÌ

 

15

 

MARZO

 

1917

 

L'avanzata russa in Persia: Kermansciah occupata. Gli inglesi raggiungono i sobborghi di Bapaume.

 

MERCOLEDÌ

 

14

 

MARZO

 

1917

 

Le ostilità virtualmente aperte tra Germania e Stati Uniti. Vivaci scontri sul nostro fronte - Nuovi parziale successi anglo-francesi.

 

MARTEDÌ

 

13

 

MARZO

 

1917

 

Le navi americane spareranno sui sottomarini. La ripercussione della presa di Bagdad.

 

LUNEDÌ

 

12

 

MARZO

 

1917

 

Le truppe inglesi sono entrate a Bagdad. L'avanzata sull'Ancre: anche Irles occupata.

 

DOMENICA

 

11

 

MARZO

 

1917

 

I sacrifici necessari per la vittoria finale francamente esposti dal Governo alla Camera.

 

SABATO

 

10

 

MARZO

 

1917

 

Le avanguardie inglesi vicino a Bagdad. L'avanzata russa in Persia - La lotta sul fronte piccardo.

 

VENERDÌ

 

9

 

MARZO

 

1917

 

La doppia avanzata anglo-russa verso il Tigri. La guerra sottomarina - Un colpo di testa degli irlandesi.

 

GIOVEDÌ

 

8

 

MARZO

 

1917

 

I nostri fanno brillare una mina sul Sief. Nuovi progressi inglesi verso Bapaume.

 

MERCOLEDÌ

 

7

 

MARZO

 

1917

 

L'appello di Wilson alla concordia nell'inaugurazione della seconda presidenza.

 

MERCOLEDÌ

 

28

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Nuovi progressi inglesi sulle due rive dell'Ancre. Wilson chiede al Congresso pieni poteri per una "energica azione".

 

MARTEDÌ

 

27

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Gli inglesi stringono il cerchio su Kut el Amara ed occupano diversi villaggi sulle rive dell'Ancre.

 

LUNEDÌ

 

26

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Gli alleati guadagnano terreno sul fronte francese. Colpi di mano nemici ributtati dovunque dai nostri soldati.

 

DOMENICA

 

25

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La guerra sul continente e la campagna dei sottomarini.

 

SABATO

 

24

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Le tensione diplomatica allo stato acuto. . Problemi e misure per la guerra subacquea.

 

VENERDÌ

 

23

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Nuovo scacco austriaco sullo Zebio. Molteplice attività sui vari fronti.

 

GIOVEDÌ

 

22

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Molteplice attività su tutti i fronti. La campagna subacquea - Nostro "raid" aereo.

 

MERCOLEDÌ

 

21

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Gli Stati Uniti chiedono spiegazioni all'Austria sulla sua partecipazione alla guerra coi sottomarini.

 

MARTEDÌ

 

20

 

FEBBRAIO

 

1917

 

I neutri tentano risolvere la questione dei sottomarini. I tedeschi respinti sul fronte francese - La lotta in Mesopotamia.

 

LUNEDÌ

 

19

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Rapidi progressi inglesi sull'Ancre. Azioni parziali sugli altri fronti.

 

DOMENICA

 

18

 

FEBBRAIO

 

1917

 

L'interessante ripresa della lotta in Champagne. I turchi battuti in Mesopotamia - Scontri sul nostro fronte.

 

SABATO

 

17

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La situazione economica e diplomatica degli imperi centrali. Gli italiani alla riscossa in Macedonia - Attività su tutti i fronti.

 

VENERDÌ

 

16

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Le complicazioni diplomatiche della guerra subacquea. La lotta sui Carpazi - Gli italiani si battono coi tedeschi in Macedonia.

 

GIOVEDÌ

 

15

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La Germania esclude ogni attenzione nella condotta della guerra coi sottomarini.

 

MERCOLEDÌ

 

14

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La Germania tenta di trattare ancora con Wilson mentre si inaugura ufficialmente la guerra subacquea a oltranza.

 

MARTEDÌ

 

13

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La nostra linea ad est di Gorizia ristabilita. Distaccamento nemico annientato sul Vodil.

 

LUNEDÌ

 

12

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Una pioggia di note di neutrali sulla guerra subacquea. Un attacco a oriente di Gorizia respinto - Nostri successi aerei.

 

DOMENICA

 

11

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La soluzione dell'incidente per l'ambasciatore Gerad. Una nota svizzera per la neutralità assoluta.

 

SABATO

 

10

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Febbrili misure agli Stati Uniti per un eventuale conflitto. La risposta della Svizzera all'ultima minaccia tedesca.

 

VENERDÌ

 

9

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La Spagna riafferma con energia i diritti dei neutrali. L'Olanda e gli Stati scandinavi trattano separatamente con Berlino

 

GIOVEDÌ

 

8

 

FEBBRAIO

 

1917

 

La crisi tedesco-americana ancora insoluta. Appelli di Giorgio V e di Lloyd George alla resistenza inglese.

 

MERCOLEDÌ

 

7

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Viva attesa per la soluzione della crisi tedesco-americana. Proteste del Brasile e degli stati scandinavi - Le imprese dei corsari.

 

MARTEDÌ

 

6

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Intensa attività di Wilson presso i neutri. è imminente la pubblicazione d'una risposta svizzera.

 

LUNEDÌ

 

5

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Wilson prende nettamente posizione contro gli Imperi centrali. Il richiamo dell'ambasciatore anche da Vienna - Le navi tedesche sequestrate nei porti americani.

 

DOMENICA

 

4

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Gli Stati Uniti rompono i rapporti diplomatici con la Germania. I governi europei neutrali sospendono o restringono il traffico marittimo.

 

SABATO

 

3

 

FEBBRAIO

 

1917

 

I governi neutrali e le minacce tedesche. Vivacissimi commenti della stampa di tutti i paesi.

 

VENERDÌ

 

2

 

FEBBRAIO

 

1917

 

I tedeschi troncano ogni trattativa di pace e annunciano la guerra inasprita coi sommergibili.

 

GIOVEDÌ

 

1

 

FEBBRAIO

 

1917

 

Le vittime dei sottomarini e delle mine. Vivaci azioni parziali e ricognizioni sui vari fronti.

 

MERCOLEDÌ

 

31

 

GENNAIO

 

1917

 

Grande attività diplomatica dei neutrali. La Svezia e la Spagna alla testa d'una nuova lega. Si annuncia una replica di Guglielmo II a Wilson.

 

MARTEDÌ

 

30

 

GENNAIO

 

1917

 

Si annuncia un grande convegno dell'Intesa a Pietrogrado. Successo russo sui monti della Bucovina - Azioni sparse sugli altri fronti.

 

LUNEDÌ

 

29

 

GENNAIO

 

1917

 

Fortunati colpi di mano degli anglo-francesi. Situazione stazionaria per il maltempo sugli altri fronti.

 

DOMENICA

 

28

 

GENNAIO

 

1917

 

La discussione sulla pace e sulla guerra. Notevoli manifestazioni politiche del Giappone. Violentissima ripresa della lotta presso Verdun.

 

SABATO

 

27

 

GENNAIO

 

1917

 

La Spagna riafferma con energia i diritti dei neutrali. L'Olanda e gli Stati scandinavi trattano separatamente con Berlino

 

VENERDÌ

 

26

 

GENNAIO

 

1917

 

La crisi tedesco-americana ancora insoluta. Appelli di Giorgio V e di Lloyd George alla resistenza inglese.

 

GIOVEDÌ

 

25

 

GENNAIO

 

1917

 

Viva attesa per la soluzione della crisi tedesco-americana. Proteste del Brasile e degli stati scandinavi - Le imprese dei corsari.

 

MERCOLEDÌ

 

24

 

GENNAIO

 

1917

 

Intensa attività di Wilson presso i neutri. è imminente la pubblicazione d'una risposta svizzera.

 

MARTEDÌ

 

23

 

GENNAIO

 

1917

 

Wilson prende nettamente posizione contro gli Imperi centrali. Il richiamo dell'ambasciatore anche da Vienna - Le navi tedesche sequestrate nei porti americani.

 

LUNEDÌ

 

22

 

GENNAIO

 

1917

 

Gli Stati Uniti rompono i rapporti diplomatici con la Germania. I governi europei neutrali sospendono o restringono il traffico marittimo.

 

DOMENICA

 

21

 

GENNAIO

 

1917

 

I governi neutrali e le minacce tedesche. Vivacissimi commenti della stampa di tutti i paesi.

 

SABATO

 

20

 

GENNAIO

 

1917

 

I tedeschi troncano ogni trattativa di pace e annunciano la guerra inasprita coi sommergibili.

 

VENERDÌ

 

19

 

GENNAIO

 

1917

 

Le vittime dei sottomarini e delle mine. Vivaci azioni parziali e ricognizioni sui vari fronti.

 

GIOVEDÌ

 

18

 

GENNAIO

 

1917

 

Grande attività diplomatica dei neutrali. La Svezia e la Spagna alla testa d'una nuova lega . Si annuncia una replica di Guglielmo II a Wilson.

 

MERCOLEDÌ

 

17

 

GENNAIO

 

1917

 

Si annuncia un grande convegno dell'Intesa a Pietrogrado. Successo russo sui monti della Bucovina - Azioni sparse sugli altri fronti.

 

MARTEDÌ

 

16

 

GENNAIO

 

1917

 

Fortunati colpi di mano degli anglo-francesi. Situazione stazionaria per il maltempo sugli altri fronti.

 

LUNEDÌ

 

15

 

GENNAIO

 

1917

 

La discussione sulla pace e sulla guerra. Notevoli manifestazioni politiche del Giappone. Violentissima ripresa della lotta presso Verdun.

 

DOMENICA

 

14

 

GENNAIO

 

1917

 

Vivaci commenti e importanti spiegazioni ufficiose sulla situazione diplomatica dopo gli ultimi passi per la pace.

 

SABATO

 

13

 

GENNAIO

 

1917

 

Bonar Law risponde a Wilson. "Anche l'Intesa anela la pace, ma dopo la vittoria"

 

VENERDÌ

 

12

 

GENNAIO

 

1917

 

Battaglia fra navi leggere nel mare del Nord. La lotta nel settore di Riga - Attività tedesca in Fiandra.

 

GIOVEDÌ

 

11

 

GENNAIO

 

1917

 

Wilson precisa le sue idee sulla pace ed auspica una lega di popoli liberi del dopo guerra.

 

MERCOLEDÌ

 

10

 

GENNAIO

 

1917

 

Ripresa della guerra sul fronte romeno. Combattimenti sulla Somme e in Mesopotamia.

 

MARTEDÌ

 

9

 

GENNAIO

 

1917

 

Nabresina e l'Hermada bombardate dall'alto. Forte reazione russa sulla linea del Sereth.

 

LUNEDÌ

 

8

 

GENNAIO

 

1917

 

Il grande convegno di Roma ha finito i lavori. Pieno accordo fra gli alleati - La Coordinazione degli sforzi.

 

DOMENICA

 

7

 

GENNAIO

 

1917

 

I generali Cadorna e Serrail a Roma partecipano alla grande Conferenza degli Alleati.

 

SABATO

 

6

 

GENNAIO

 

1917

 

La prima giornata del Convegno di Roma. L'arrivo delle personalità alleate.

 

VENERDÌ

 

5

 

GENNAIO

 

1917

 

Grande convegno dell'Intesa a Roma. Ministri e generali francesi,inglesi e russi alla Consulta.

 

GIOVEDÌ

 

4

 

GENNAIO

 

1917

 

La faticosa avanzata dei bulgaro-tedeschi verso il Sereth. Attività d'artiglieria lungo tutti gli altri fronti.

 

MERCOLEDÌ

 

3

 

GENNAIO

 

1917

 

La manovra combinata sui Carpazi e sul Danubio contro la difesa russo-romena sulla linea del Sereth. La risposta dell'Austria alla nota dei tre Stati scandinavi.

 

MARTEDÌ

 

2

 

GENNAIO

 

1917

 

Lotta violenta sui confini moldavi e sul Danubio. Azioni parziali lungo gli altri fronti della guerra.

 

LUNEDÌ

 

1

 

GENNAIO

 

1917

 

Situazione stazionaria sui diversi fronti. Corazzata francese affondata - La lotta in Romania.

 

VENERDÌ

 

30

 

AGOSTO

 

1917

 

Violenta controffensiva del nemico fiaccata in più punti. Tentativi di diversione sul fronte trentino - Altri 561 prigionieri.

 

GIOVEDÌ

 

30

 

AGOSTO

 

1917

 

Comincia l'attacco alla nuova linea difensiva austriaca. Potenti squadriglie d'aeroplani bombardano le retrovie nemiche.

 

MERCOLEDÌ

 

29

 

AGOSTO

 

1917

 

Violento preludio delle artiglierie alla ripresa dell'avanzata sul nostro fronte.

 

MARTEDÌ

 

28

 

AGOSTO

 

1917

 

L'intero altipiano di Bainsizza conquistato dai nostri. La resistenza austriaca sul margine orientale - Altri 500 prigionieri.

 

LUNEDÌ

 

27

 

AGOSTO

 

1917

 

L'incessante avanzata delle nostre truppe a nord di Gorizia. L'altipiano di Bainsizza quasi del tutto conquistato - Il vallone di Chiapovano raggiunto - 23600 prigionieri e 75 cannoni catturati.

 

DOMENICA

 

26

 

AGOSTO

 

1917

 

Monte Santo espugnato dalle nostre fanterie eroiche dopo una lotta titanica. Il nemico rende omaggio al genio di Cadorna - Il Generalissimo esalta il valore dei suoi soldati.

 

SABATO

 

25

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuove posizioni strappate al nemico sul fronte Giulia. 20000 uomini e 500 ufficiali prigionieri - 60 cannoni e abbondante materiale catturato.

 

VENERDÌ

 

24

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuovi successi della nostra offensiva. I prigionieri oltrepassano i 16000 - La brigata "Pallazza" si copre di gloria.

 

GIOVEDÌ

 

23

 

AGOSTO

 

1917

 

Il magnifico progresso delle simultanee offensive sul teatro occidentale della guerra. Oltre 13000 austriaci e trenta cannoni catturati - La sconfitta tedesca sulle due rive della Mosa.

 

MERCOLEDÌ

 

22

 

AGOSTO

 

1917

 

Il successo della nostra travolgente controffensiva si va delineando,. Le linee austriache sul Carso cedono - 3000 nuovi prigionieri - La cooperazione della Marina e di 261 velivoli.

 

MARTEDÌ

 

21

 

AGOSTO

 

1917

 

L'inizio vittorioso della grande offensiva italiana. La prima linea nemica oltrepassata da Plava al mare - 7500 prigionieri - Considerevole bottino.

 

LUNEDÌ

 

20

 

AGOSTO

 

1917

 

Formidabile offensiva iniziata su tutto il fronte da Monte Nero al mare.

 

DOMENICA

 

19

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuovi giudizi e indiscrezioni sulla Nota del Papa. La battaglia in Fiandra e nel Belgio. Notevoli successi dell'aviazione anglo-francese.

 

SABATO

 

18

 

AGOSTO

 

1917

 

La seconda fase dell'offensiva anglo-francese. Langemarck conquistata - 2600 prigionieri.

 

VENERDÌ

 

17

 

AGOSTO

 

1917

 

Impressioni e giudizi dei paesi belligeranti sull'iniziativa del Papa per la pace.

 

GIOVEDÌ

 

16

 

AGOSTO

 

1917

 

Ferragosto di guerra. Nuovo scacco tedesco in Fiandra La controffensiva romena.

 

MERCOLEDÌ

 

15

 

AGOSTO

 

1917

 

La zona militare dell'Istria bombardata dai nostri. Parecchi velivoli nemici abbattuti durante un incursione su Venezia.

 

MARTEDÌ

 

14

 

AGOSTO

 

1917

 

Tutti i riformati delle classi dal 1874 l '99 chiamati a nuova visita.

 

LUNEDÌ

 

13

 

AGOSTO

 

1917

 

Severe critiche di Lloyd George ad Henderson per il suo strano contegno al Congresso labourista.

 

DOMENICA

 

12

 

AGOSTO

 

1917

 

Nuove brillanti imprese dei nostri aviatori. Ripresa dell'attacco inglese in Fiandra.

 

SABATO

 

11

 

AGOSTO

 

1917

 

Una nuova incursione aerea su Pola. L'arsenale e la flotta nemica efficacemente bombardati.

 

VENERDÌ

 

10

 

AGOSTO

 

1917

 

La fine della conferenza di Londra.

 

GIOVEDÌ

 

9

 

AGOSTO

 

1917

 

Efficace bombardamento sulla valle di Chiapovano. Il ripiegamento dei russi continua.

 

MERCOLEDÌ

 

8

 

AGOSTO

 

1917

 

La conferenza interalleata di Londra .

 

MARTEDÌ

 

7

 

AGOSTO

 

1917

 

Successi italiani sul Carso. L'avanzata degli austriaci in Bucovina.

 

LUNEDÌ

 

6

 

AGOSTO

 

1917

 

Lloyd George esalta l'opera dell'Italia.

 

DOMENICA

 

5

 

AGOSTO

 

1917

 

Il terzo anniversario della guerra a Londra. Sonnino parla nel grande comizio al Queen's Hall.

 

SABATO

 

4

 

AGOSTO

 

1917

 

Le fasi della battaglia in Fiandra. Il ripiegamento russo in Bucovina

 

VENERDÌ

 

3

 

AGOSTO

 

1917

 

L'offensiva anglo-francese in Fiandra.

 

GIOVEDÌ

 

2

 

AGOSTO

 

1917

 

La grande offensiva anglo-francese in Fiandra segna il vittorioso inizio del quarto anno di guerra.

 

MERCOLEDÌ

 

1

 

AGOSTO

 

1917

 

L'attacco della fanteria inglese in Fiandra. Felice incursione dei nostri esploratori in Albania.


Informativa sui cookie