Il governo di Bologna

Renato Pascucci

 Podestà 
Nato: Macerata, 25/10/1887
Morto: Bologna, 29/9/1976
Mandati: Commissario prefettizio dal 17 agosto 1935 al 9 luglio 1936


Laureato in giurisprudenza a Bologna nel 1909, partecipò alla I guerra mondiale come ufficiale. Inizio poi la carriera amministrativa prima come sottoprefetto di Domodossola, quindi come capo sezione al Ministero dell'interno, presso la Direzione degli affari civili. Fu addetto alla segreteria generale del Governatorato di Roma. Dall'ottobre 1934 fu vice prefetto ispettore presso la Prefettura di Bologna. Venne nominato vicepodestà il 30 aprile 1935, quindi commissario prefettizio dal 17 agosto 1935, dopo le dimissioni del podestà Angelo Manaresi, fino al 9 luglio 1936.
Fu vice prefetto, e prefetto a Caltanisetta dal 1 settembre 1941 al 18 luglio 1943. Rimosso dall'Allied military government (Governo militare alleato) il giorno dell'ingresso delle truppe alleate nel capoluogo, fu poi collocato a disposizione dal governo italiano.
Prefetto a disposizione a Cuneo dal 1 marzo 1946, poi prefetto nella stessa città e collocato a disposizione il 19 luglio 1947.

Fonti bio-bibliografiche:
"Il Resto del Carlino", 18 agosto 1935, p. 5
Mario Missori, Governi, alte cariche dello stato, alti magistrati e prefetti del regno d'Italia, Roma, Ministero dei beni culturali ed ambientali, 1989, pp. 439, 467
Chi è? Dizionario biografico degli italiani d'oggi, Roma, F. Scarano, 1948, p. 687

Iconografia
freccia Foto su "Il Comune di Bologna", aprile 1935, p. 107

Back to Top