Fondo speciale Antonio Baldacci

Denominazione fondo: Antonio Baldacci
ID FONDO: ITBO0304FA81
Livello: Fondo

Date: 1884-1950, con documenti dal 1859 al 1982

Consistenza: 129 buste, 8 cartelle, 8 scatole (ml. 21)

 
Fototessera di A. Baldacci su tessera di riconoscimento rilasciata dalla Redazione de «Il Resto del Carlino», 1910 (BCABo, F.s. Antonio Baldacci, 109.54)   Fototessera autografata di A. Baldacci su lasciapassare rilasciato dallo Stato maggiore della Marina per missione riservata, 1916 (BCABo, F.s. Antonio Baldacci, 40.587)

Soggetto/i produttore/i:
Baldacci, Antonio, 1867-1950

Ambiti e contenuto:
Archivio personale del bolognese Antonio Baldacci, botanico, viaggiatore, cultore di studi etnografici, politici e socio-economici, in particolare relativamente all'area balcanica (Albania e Montenegro). Comprende corrispondenza, scritti, fotografie e materiale cartografico.

Modalità di acquisizione:
Dono degli eredi di Antonio Baldacci, 2001.

Strumenti di ricerca:
Inventario a stampa: Una passione balcanica tra affari, botanica e politica coloniale. Il fondo Antonio Baldacci nella Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna (1884-1950), a cura di Maria Grazia Bollini, Bologna, Comune di Bologna, 2005, Biblioteca de «L’Archiginnasio», serie III, n. 4.

Bibliografia:
Anna Manfron, I fondi manoscritti, in Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna, a cura di Pierangelo Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, p. 82; P. Bellettini, Relazione del direttore sull'attività svolta nel 2001, «L’Archiginnasio», XCVI (2001), pp. XIII, XXIX; P. Bellettini, Relazione del direttore sull'attività svolta nell'anno 2002, XCVII (2002), pp. XVI, XXIII; P. Bellettini, Relazione del Direttore sull'attività svolta nell'anno 2003, XCVIII (2003), p. XX e XXIX; Una passione balcanica tra affari, botanica e politica coloniale. Il fondo Antonio Baldacci nella Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna (1884-1950), a cura di Maria Grazia Bollini, Bologna, Comune di Bologna, 2005, Biblioteca de «L’Archiginnasio», serie III, n. 4; Una passione balcanica. Politica coloniale, affari e botanica tra la dissoluzione dell'impero ottomano e la seconda guerra mondiale. Il fondo Antonio Baldacci in mostra all'Archiginnasio, s.l., s.n., 2005, pubblicato in occasione della mostra tenuta a Bologna nel 2005; Maria Grazia Bollini, Anna Manfron, Slavko Burzanovic, Balkanka strast: Antonija Baldacija, s.l., s.n., 2005, pubblicato in occasione della mostra tenuta a Cetinje nel 2005; P. Bellettini, Relazione del direttore sull'attività svolta nell'anno 2005, «L’Archiginnasio», C (2005), p. XXIV e pp. XL-XLI; P. Bellettini, M. G. Bollini, Una passione balcanica: le carte di Antonio Baldacci nella Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna, in Custodi della tradizione e avanguardie del nuovo sulle sponde dell'Adriatico, a cura di Luisa Avellini e Nicola D'Antuono, atti del Convegno internazionale di studi, Pescara 25-28 maggio 2005, Bologna, CLUEB, 2006, pp. 459-470; Elton Prifti, Antonio Baldacci dhe bota shqiptare, «Hylli i drites», vol. XXVII (2007), n. 3 , pp. 64-80; Cristina Bersani, La sezione iconografica in una biblioteca di tradizione: contiguità e rapporti con le raccolte librarie e documentarie, «L’Archiginnasio», CIII (2008), p. 227; Les nationalites balkaniques dans le debat politique italien, de l'Unite au lendemain des guerres Balkaniques (1861-1913): entre invention scientifique, solidarite mediterraneenne et imperialisme adriatique, [s.l., s.n.], 2009, 1 CD-ROM, tesi di dottorato in Storia Contemporanea, presentata da Fabrice Jesné, sotto la direzione di Gilles Pecout e Francesco Guida, Università di Parigi 1, Università degli Studi di Roma 3, Facoltà di Scienze politiche, 23 settembre 2009; Francesco Martelloni, La questione italo-albanese al congresso geografico del 1898. A. Baldacci e la costruzione dell'espansionismo italiano in Adriatico, «Itinerari di ricerca storica», XXVIII (2014), n. 2, pp. 121-144; F. Jesné, Consuls et affairistes : une relecture de la 'pénétration pacifique' italienne dans les Balkans à la veille de la Grande Guerre, in: Arnaud Bartolomei, Guillaume Calafat, Mathieu Grenet et Jörg Ulbert, De l’utilité commerciale des consuls. L’institution consulaire et les marchands dans le monde méditerranéen (XVIIe-XXe siècle), Rome-Madrid, Publications de l’École française de Rome, Casa de Velázquez, 2017 (http://books.openedition.org/efr/3331).

Note:
Una lettera di Antonio Baldacci a Nicola Palanga (12 nov. 1923), donata nel 2006 da Antonio Ferri, è stata collocata nel fondo speciale Collezione degli autografi (CXXIV, n. 25565, vedi «L'Archiginnasio», CI, 2006, p. XVI). In BCABo è presente anche la biblioteca personale di Antonio Baldacci (fondo librario Baldacci), pervenuta insieme con l'archivio, costituita da 3.523 monografie (libri e opuscoli) e da 181 periodici per un totale di 3.704 unità bibliografiche. La maggior parte dei volumi riguarda la storia dei paesi balcanici, con particolare riguardo all'Albania e al Montenegro, ma anche botanica, geografia, etnografia e geologia. Libri e documenti provenienti dal fondo speciale Antonio Baldacci e dal fondo librario Baldacci sono stati esposti nella mostra Una passione balcanica. Politica coloniale, affari e botanica tra la dissoluzione dell'impero ottomano e la seconda guerra mondiale. Il fondo Antonio Baldacci in mostra all'Archiginnasio, allestita presso la Biblioteca dell'Archiginnasio nel 2005 (la versione on-line della mostra è consultabile alla pagina: http://badigit.comune.bologna.it/mostre/baldacci/index.html).

Altre informazioni bibliografiche:
Antonio Baldacci, Shqiperia e madhe, perkthyen nga origjinali Adrian Beshaj, Asllan Saraci, Tirane, Uegen, 2006; Francesco Martelloni, Antonio Baldacci: Italia e Austria alleate-concorrenti in Albania e Adriatico orientale (1896-1903), «Itinerari di ricerca storica», XXVII (2013), n. 1, pp. 109-139.

Redazione e revisione: Maria Grazia Bollini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione; Maria Grazia Bollini, 2011/09/12, aggiornamento e integrazione; Maria Grazia Bollini, 2011/12/07, aggiornamento e integrazione; Maria Grazia Bollini, 2014/03/29, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2015/05/05, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2017/04/26, aggiornamento.