Fondo speciale Luigi Fabbri

Denominazione fondo: Luigi Fabbri
ID FONDO: ITBO0304FA74
Livello: Fondo

Date: 1892, 1920-1921

Consistenza: 1 busta (ml. 0,10)

Soggetto/i produttore/i:
Fabbri, Luigi, 1877-1935

Ambiti e contenuto:
Documenti riguardanti il movimento anarchico, raccolti o utilizzati da Luigi Fabbri, teorico dell'anarco-comunismo, collaboratore e direttore del periodico «L'Agitazione» di Ancona, fondatore, a Roma, de «Il Pensiero», collaboratore di numerosi altri periodici anarchici e dirigente con Errico Malatesta di «Pensiero e Volontà». Si tratta, in particolare, di copie dattiloscritte di atti relativi al processo conseguente all'arresto con l'accusa di cospirazione, nell'ottobre 1920, di Errico Malatesta ed altri compagni, per la maggior parte redattori de «L'Umanità nova», nonché di una sentenza a stampa relativa ad un processo del 1892 contro anarchici e di tre manoscritti, compilati da mani diverse.

Modalità di acquisizione:
Acquisto dalla figlia di Luigi Fabbri, Luce Fabbri Cressatti, 1954.

Strumenti di ricerca:
Non presenti. La consultazione dei fondi privi di strumenti di ricerca può essere autorizzata a seguito di richiesta scritta debitamente motivata.

Bibliografia:
Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 19, n. 66 e p. 33; Luigi Montanari, Il fondo Fabbri, «L'Archiginnasio», LXIII-LXV (1968-1970), pp. 1-48; Luigi Balsamini, Fragili carte: il movimento anarchico nelle biblioteche, archivi e centri di documentazione, Manziana, Vecchiarelli, 2009, pp. 6-10; Le valigie dell'anarchia. Percorsi e attivismo degli anarchici emiliani e romagnoli in Argentina e Brasile nella svolta di fine Ottocento, tesi di dottorato di ricerca in Politica, Istituzioni, Storia presentata da Jorge Ariel Canales Urriola, Università degli studi di Bologna, 2016.

Note:
Luigi Fabbri, di nascita fabrianese, maestro elementare, amico di Camillo Berneri, morì in esilio a Montevideo nel 1935, ove era stato costretto a rifugiarsi per motivi politici. In BCABo è presente il fondo librario Fabbri, pervenuto insieme con il materiale archivistico: si tratta di un'importante raccolta formata da Luigi Fabbri, costituita da periodici (oltre 300 testate), per la maggior parte anarchici, e da una quarantina tra opuscoli ed estratti di riviste. L'archivio personale di Luigi Fabbri (5 ml. di documentazione comprendente carteggio, ritagli di stampa, volantini, manoscritti e dattiloscritti), nonché libri, opuscoli e riviste da lui raccolti durante gli anni dell'esilio a Montevideo sono stati depositati dalla figlia Luce in quattro successivi versamenti (1975, 1985, 1995, 2001) presso l'Istituto internazionale di storia sociale di Amsterdam. Il Centro studi storia del lavoro e delle comunità territoriali della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola conserva il fondo librario Luigi Fabbri, costituito dalla biblioteca personale di Fabbri, che si riteneva perduta e che è stata recentemente recuperata (cfr. La biblioteca perduta di Luigi Fabbri: mille titoli di editoria sociale, 1871-1926, a cura di Massimo Ortalli, Bologna, Bononia University Press, 2015).

Altre informazioni bibliografiche:
Ugo Fedeli, Luigi Fabbri, con prefazione di Luce Fabbri, Torino, Gruppo editoriale anarchico, 1948 (con ritratto fotografico di Luigi Fabbri); Enrico Bassi, Croce scrive a Mussolini ed evita l'incendio della biblioteca di L. Fabbri, «La lotta», 1980, n. 2, ripubblicato integralmente nell'articolo di Michele Corsentino L. Fabbri e le vicende della sua biblioteca nel racconto di un suo estimatore, «L'Internazionale», ottobre 1989, p. 4; Luce Fabbri, Luigi Fabbri: storia d'un uomo libero, introduzione di Pier Carlo Masini, Pisa, BFS, 1996; Claudio Albertani, Luigi Fabbri: studi e documenti sull'anarchismo tra otto e novecento, a cura di Roberto Giulianelli, Pisa, BFS, 2005; Luigi Fabbri, Epistolario ai corrispondenti italiani ed esteri, 1900-1935, a cura di Roberto Giulianelli, Pisa, BFS, 2005; Gianpiero Landi e Fiorenza Tarozzi, Il Fondo Fabbri presso l'Archiginnasio di Bologna, in Da Fabriano a Montevideo. Luigi Fabbri: vita e idee di un intellettuale anarchico e antifascista, a cura di Maurizio Antonioli e Roberto Giulianelli, Pisa, BFS, 2006, pp. 195-211; ivi, Kees Rodenburg, L'archivio L. Fabbri presso l'IISG di Amsterdam, pp. 181-194; La biblioteca perduta di Luigi Fabbri: mille titoli di editoria sociale, 1871-1926, a cura di Massimo Ortalli, Bologna, Bononia University Press, 2015 (la pubblicazione è relativa al fondo librario Luigi Fabbri conservato presso il Centro studi storia del lavoro e delle comunità territoriali della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola).

Redazione e revisione: Maria Grazia Bollini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione; Maria Grazia Bollini, 2014/08/05, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2016/02/08, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2017/02/09, aggiornamento.

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore