Fondo speciale Necrologico del Cimitero di Bologna dalla sua istituzione

Denominazione fondo: Necrologico del Cimitero di Bologna dalla sua istituzione
ID FONDO: ITBO0304FA50
Livello: Fondo

Date: 1801-1823, 1832

Consistenza: 1 busta (ml. 0,15)

Soggetto/i produttore/i:
Tognetti, Francesco, 1767-1849

Ambiti e contenuto:
Raccolta delle orazioni pronunciate annualmente in occasione dell'anniversario dell'istituzione del cimitero comunale nella Certosa (avvenuta il 15 aprile 1801), nelle quali venivano ricordati i defunti illustri dell'anno ("Memorie dei defunti illustri in Bologna da celebrarsi nell'orazione per l'anniversario dell'istituzione del cimitero comunale nella Certosa"). Queste orazioni sono a volte corredate da documenti con memorie e annotazioni per defunti, compilati dall'erudito Francesco Tognetti anche in qualità di componente la Confraternita dei devoti suffraganti le anime dei Defunti nella chiesa del Cimitero comunale alla Certosa di Bologna.

Modalità di acquisizione:
Acquisto da Luigi Tognetti, figlio di Francesco, 1850.

Strumenti di ricerca:
Non presenti. La consultazione dei fondi privi di strumenti di ricerca può essere autorizzata a seguito di richiesta scritta debitamente compilata.

Bibliografia:
Fausto Mancini, Consistenza e stato attuale dei manoscritti della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 54, n. 99; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 26, n. 122.

Note:
In BCABo, nel fondo speciale Manoscritti B, è conservato il ms. B.3951, "Risposta ad alcuni punti delle otto lettere sul Cimitero di Bologna", con nota finale autografa (1825) di Francesco Tognetti; si tratta di una copia donata a quest'ultimo da Giovanni Battista Fabbri. Francesco Tognetti, padre di Raffaele (1798-1833, direttore della Biblioteca comunale dal 1831 al 1833) fu autore di versi, orazioni ed elogi di illustri personaggi, tra cui Giampietro Zanotti, Francesco Marchi, Lodovico Vittorio Savioli, Alfonso Bonfioli Malvezzi. Nel 1850 il Municipio di Bologna acquistò da Luigi Tognetti, figlio di Francesco, destinandola alla Biblioteca municipale, una cospicua raccolta di manoscritti risalenti ai secoli XVII-XVIII, di argomento letterario e storico-artistico. Il materiale confluì in seguito nei fondi speciali Manoscritti A (raccolta di manoscritti di carattere generale) e Manoscritti B (raccolta di manoscritti di ambito bolognese), a seconda dell'argomento, nonché nel fondo speciale Biografie e in diversi altri fondi; un nuovo acquisto da Luigi Tognetti fu effettuato nel 1854 (per i riferimenti alla documentazione giunta con gli acquisti del 1850 e del 1854, vedi il fondo speciale Francesco Tognetti).

Altre informazioni bibliografiche:
Saverio Ferrari, Il fondo "Acque del bolognese", «L'Archiginnasio», LXXII (1982), pp. 373-376; Graziella Grandi Venturi, Il fondo "Biografie" dell'Archiginnasio e il suo compilatore Francesco Tognetti, «L'Archiginnasio», LXXVIII (1983), pp. 81-91; Valeria Roncuzzi Roversi Monaco, Sandra Saccone, Per un'indagine sui fondi librari nella Biblioteca comunale dell'Archiginnasio: censimento delle librerie giunte per dono, lascito e deposito, «L'Archiginnasio», LXXX (1985), pp. 302-303, n. 8; Pierangelo Bellettini, Momenti di una storia lunga due secoli, in Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna, a cura di P. Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, pp. 13-14; ivi, V. Roncuzzi Roversi Monaco, S. Saccone, Arabella Riccò, Librerie private nella biblioteca pubblica. Doni, lasciti e acquisti, p. 96; Giacomo Leopardi e Bologna. Libri, immagini e documenti, a cura di Cristina Bersani e V. Roncuzzi Roversi Monaco, Bologna, Patron, 2001, pp. 257-260.

Redazione e revisione: Patrizia Busi, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore