Fondo speciale Gioacchino Murat

Denominazione fondo: Gioacchino Murat
ID FONDO: ITBO0304FA49
Livello: Fondo

Date: 1807, 1813

Consistenza: 1 busta (ml. 0,15)

Soggetto/i produttore/i:
Murat, Gioacchino, 1767-1815
Murat, Letizia, 1802-1859

Ambiti e contenuto:
Raccolta di lettere di Gioacchino Murat alla figlia Letizia, sposa nel 1823 di Guido Taddeo Pepoli (1789-1852). Le lettere che costituivano originariamente la raccolta sono andate in gran parte disperse a causa di eventi bellici.

Modalità di acquisizione:
Lascito di Letizia Murat Pepoli, presumibilmente dopo il 1859.

Strumenti di ricerca:
Inventario manoscritto, III, 10. Le lettere sono state interamente pubblicate in Guido Biagi, XL lettere di Gioacchino Murat alla figlia Laetizia, in Nozze Benzoni-Martini XIX ottobre MDCCCXCIII, Firenze, Tipografia Carnesecchi e figli, 1893.

Bibliografia:
Guido Biagi, XL lettere di Gioacchino Murat alla figlia Laetizia, in Nozze Benzoni-Martini XIX ottobre MDCCCXCIII, Firenze, Tipografia Carnesecchi e figli, 1893; Albano Sorbelli, Relazione del Bibliotecario al signor Commissario prefettizio. Anno 1921, «L'Archiginnasio», XVII (1922), pp. 21-22; Fausto Mancini, Consistenza e stato attuale dei manoscritti della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 54, n. 97; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 25, n. 119 e p. 34; Pierangelo Bellettini, Relazione del Direttore sull'attività svolta nell'anno 2006, «L'Archiginnasio», CI (2006), p. XXIII.

Note:
Le lettere (originariamente 40, datate tra il 1807 e il 1814), furono pubblicate nel 1893 da Guido Biagi, direttore della Biblioteca Riccardiana, all'epoca capo di Gabinetto del Ministero della Pubblica Istruzione, in occasione delle nozze della figlia di Ferdinando Martini, ministro della Pubblica Istruzione; il professor Vittorio Fiorini si occupò della trascrizione. Furono accorpate al fondo speciale Comitato centrale della Repubblica cispadana della Biblioteca dell'Archiginnasio e in seguito, molto probabilmente a causa degli eventi bellici del gennaio 1944, andarono disperse. Nel 2004 sono state recuperate 9 di queste lettere nel corso di lavori di sistemazione delle soffitte della Biblioteca. Molto probabilmente le lettere sono state donate alla città di Bologna da Carolina Pepoli Tattini e dalle sorelle Elisabetta Pepoli Ruspoli e Paolina Pepoli Mosti per volontà della madre, Letizia Murat Pepoli. Non è stato possibile appurare se si è trattato di un lascito testamentario.

Altre informazioni bibliografiche:

Redazione e revisione: Patrizia Busi, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore