Fondo speciale Girolamo Antonio Lodovico Brunetti

Denominazione fondo: Girolamo Antonio Lodovico Brunetti
ID FONDO: ITBO0304FA200
Livello: Fondo

Date: 1759-1818

Consistenza: 12 buste (ml. 1,50)

Soggetto/i produttore/i:
Brunetti, Girolamo Antonio Lodovico, 1732-1817

Ambiti e contenuto:
Carteggio, prevalentemente a carattere personale, dell'abate e dottore Girolamo Antonio Lodovico Brunetti, che dal 1774 al 1817 ricoprì la carica di commissario generale dell'Ufficio della Carreggiatura del Ducato di Modena.

Modalità di acquisizione:
Acquisto dal libraio antiquario Luigi Tarantola (Modena), 1928.

Strumenti di ricerca:
Inventario a stampa: Graziella Grandi Venturi, Il carteggio di Girolamo Brunetti tra i "fondi speciali" dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXV (1980), pp. 363-384.

Bibliografia:
Albano Sorbelli, Relazione del Bibliotecario all'on. Delegato del Podestà per la P. I. (per l'anno 1928), «L'Archiginnasio», XXIV (1929), p. 13; Fausto Mancini, Consistenza e stato attuale dei manoscritti della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 40, n. 26; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 14, n. 29; Graziella Grandi Venturi, Il carteggio di Girolamo Brunetti tra i "fondi speciali" dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXV (1980), pp. 363-384.

Note:
L'Ufficio della Carreggiatura del Ducato di Modena fu istituito nel 1750 per le prestazioni in materia di trasporti e ghiaratura, ma declassato a semplice congregazione comunale nel 1767. Numerose lettere conservate nel fondo sono relative a richieste di presentazione o di raccomandazione da parte di musicisti e danzatori per feste e teatri di corte. La famiglia bolognese Brunetti si trasferì a Modena nel sec. XVIII, ove ebbe uffici pubblici presso l'amministrazione ducale. Presso la Biblioteca Estense di Modena, nella Raccolta Sorbelli, è conservato un consistente nucleo di documentazione relativa alla famiglia Brunetti tra cui, in particolare, numerose buste di carteggio di Girolamo Antonio Lodovico Brunetti. Si tratta di materiali provenienti dalla famiglia modenese Malatesta (che era venuta in possesso delle carte Brunetti), in seguito passati ad un "libraio modenese" (si tratta probabilmente di Luigi Tarantola) che li vendette ad Albano Sorbelli, direttore della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio dal 1904 al 1943 (vedi, in BCABo, il fondo speciale Albano Sorbelli), per la raccolta personale di Ca' d'Orsolino, a Benedello (Modena), originariamente da lui destinata all'Archiginnasio (vedi, nella Raccolta Sorbelli, i nn. 1174-1198, 1240, 1251-1252, 1254-1257, 1626; 1628; 1674, 1677, 1744, 1877). Il disperso archivio della famiglia Brunetti e, in particolare, di Girolamo Antonio Lodovico, può essere quindi almeno parzialmente ricostituito riunendo idealmente i due diversi nuclei di documentazione conservati in BCABo e nella Biblioteca Estense di Modena.

Altre informazioni bibliografiche:
Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia, vol. LVII (Benedello), Firenze, Olschki, 1934, Introduzione, a cura di Albano Sorbelli, pp. XX e XXI; vedi anche i voll.: LXI, Firenze, Olschki, 1935, pp. 146-152, 167, 169-170; LXXII, Firenze, Olschki, 1940, pp. 82-83, 125-127, 150-151, 203.

Redazione e revisione: Arabella Riccò, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore