Fondo speciale Cataloghi delle collezioni Salina

Denominazione fondo: Cataloghi delle collezioni Salina
ID FONDO: ITBO0304FA182
Livello: Fondo

Date: sec. XIX

Consistenza: 1 busta (ml. 0,10)

Soggetto/i produttore/i:
Salina, Luigi, 1762-1845
Salina, Camillo, 1792-1855

Ambiti e contenuto:
Cataloghi delle collezioni di minerali, conchiglie e fossili costituite da Camillo Salina, accademico bolognese dell'Istituto delle Scienze e della SocietÓ Agraria di Bologna, e dal padre, avvocato Luigi, presidente della medesima SocietÓ dal 1813 al 1839. Le collezioni, donate nel 1855 al Comune di Bologna dai conti Francesco e Agostino Salina, per adempiere alla volontÓ del padre, Camillo, furono collocate nel Palazzo dell'Archiginnasio; i relativi cataloghi furono compilati da Camillo Salina e da Alfonso Sennoner (Senoner).

ModalitÓ di acquisizione:
Materiali pervenuti in Biblioteca con ogni probabilitÓ al momento dell'ingresso delle collezioni Salina nel palazzo dell'Archiginnasio, per dono di Francesco e Agostino Salina, 1855, e riuniti a formare un fondo speciale posteriormente al 1983.

Strumenti di ricerca:
Non presenti. La consultazione dei fondi privi di strumenti di ricerca pu˛ essere autorizzata a seguito di richiesta scritta debitamente motivata.

Bibliografia:
Saverio Ferrari, L'archivio della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, inventario, «L'Archiginnasio», LXXVIII (1983), pp. 248, 255-256.

Note:
Il 23 aprile 1855 le collezioni di conchiglie, minerali e reperti geologici di Camillo Salina vennero trasferite nel palazzo dell'Archiginnasio, insieme agli armadi e scansie che le contenevano; furono sistemate nel 1868 in un'apposita sala e in parte ordinate. Nel 1879 il "Museo Salina" fu concesso in deposito all'UniversitÓ di Bologna e trasferito nelle sale del Museo mineralogico. Nel 1857, su suggerimento di Luigi Frati, il Comune aveva acquistato dai conti Salina una ricca collezione di medaglie (oltre 5.300 pezzi), che essi avevano ricevuto in ereditÓ da Luigi Salina. Dall'inventario dell'archivio della Biblioteca dell'Archiginnasio redatto a cura di Saverio Ferrari (L'archivio della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, inventario, «L'Archiginnasio», LXXVIII, 1983, pp. 248, nota 31) risulta che nel 1983 i cataloghi delle collezioni Salina erano stati destinati a costituire "un piccolo fondo da aggiungersi alla nutrita serie dei fondi speciali della Biblioteca".

Altre informazioni bibliografiche:
Luigi Frati, Della vita e delle lodi del conte cavaliere avvocato Luigi Salina. Commentario storico, in In morte del conte cavaliere avvocato Luigi Salina. Prose e versi, Bologna, Tipografia governativa alla Volpe,1846; Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana. Famiglie nobili e titolate viventi riconosciute dal R. governo d'Italia compresi cittÓ, comunitÓ, mense vescovili, abazie, parrocchie ed enti nobili e titolati riconosciuti, vol. VI, Milano, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, 1932, p. 52; Silvana Tovoli, Il Museo di Memorie Patrie presso l'Archiginnasio, in Dalla Stanza delle antichitÓ al Museo civico. Storia della formazione del Museo civico archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Giuseppe Sassatelli, Casalecchio di Reno, Grafis, 1984, pp. 189-190; Manuela Martini, Fedeli alla terra: scelte economiche e attivitÓ pubbliche di una famiglia nobile bolognese nell'Ottocento, Bologna, Il mulino, 1999 (con ritratti di Agostino e di Luigi Salina, fig. 1 e 2); Marcello Fini, Biografie accademiche. I presidenti da Alamanno Isolani a Giuseppe Medici, 1807-1995, Bologna, Accademia nazionale di agricoltura, 2008, pp. 28-32; Una foga operosa. Luigi Frati e l'organizzazione degli istituti culturali bolognesi nella seconda metÓ dell'Ottocento, atti del convegno (Bologna, 16 novembre 2002), a cura di Pierangelo Bellettini, Bologna, Comune di Bologna, 2010, Biblioteca de «L'Archiginnasio», serie III, n. 9, in particolare pp. 16, 20, 60.

Redazione e revisione: Clara Maldini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore