Fondo speciale Giuseppe e Francesco Rangone

Denominazione fondo: Giuseppe e Francesco Rangone
ID FONDO: ITBO0304FA180
Livello: Fondo

Date: sec. XIX/prima metà

Consistenza: 112 buste (ml. 12,70)

Soggetto/i produttore/i:
Rangone, Giuseppe, 1764-1836
Rangone, Francesco, 1769-1846

Ambiti e contenuto:
Lettere inviate al conte Giuseppe Rangone da diversi (108 buste); documenti amministrativi, legali e personali di Giuseppe e del fratello di questi, Francesco Rangone, massone di tendenze liberali e antiaustriache, nonché fecondo scrittore di argomenti storici e politici.

Modalità di acquisizione:
Provenienza non individuata, in anni di poco successivi alla morte di Francesco Rangone, avvenuta nel 1846.

Strumenti di ricerca:
Inventario manoscritto, II, 101. I nomi dei mittenti della corrispondenza sono reperibili anche tramite il catalogo a schede della Sala dei manoscritti e dei rari della Biblioteca.

Bibliografia:
Albano Sorbelli, Relazione del Bibliotecario al signor Assessore per la Pubblica Istruzione. Anno 1909, «L'Archiginnasio», V (1910), p. 80; A. Sorbelli, Relazione del Bibliotecario al signor Assessore per la Pubblica Istruzione. Anno 1910, «L’Archiginnasio», VI (1911), p. 10; A. Sorbelli, Relazione del Bibliotecario al signor Assessore per la Pubblica Istruzione. Anno 1912, «L'Archiginnasio», VIII (1913), pp. 14-15; Fulvio Cantoni, I bolognesi. Prigioni politici a Venezia nel 1831 e un breve carteggio inedito tra i fratelli conti Rangone, Bologna, Stab. Poligrafici riuniti, 1931; Fausto Mancini, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 57, n. 114; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), pp. 27-28, n. 140; Anna Manfron, I fondi manoscritti in Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna, a cura di Pierangelo Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, pp. 72, 76, 88.

Note:
Francesco Rangone, di nascita ferrarese, si trasferì a Bologna in giovane età; il fratello Giuseppe dimorò invece a Venezia, ove ricoprì cariche amministrative di non particolare rilievo. I due fratelli Rangone intervennero in aiuto dei prigionieri politici bolognesi detenuti a Venezia a seguito dei moti del 1831. In BCABo, nel fondo speciale Manoscritti B, sono conservati oltre 200 volumi di provenienza Rangone (mss. B.2796-3006), di cui 42 volumi contenenti carteggio di Francesco Rangone e numerosi altri contenenti memorie varie politiche, amministrative, letterarie e morali compilate dal medesimo, in particolare la famosa cronaca in 47 volumi, intitolata Rivoluzione di Francia e d'Italia dal 1814 al 1845 (mss. B.2945-2991).

Altre informazioni bibliografiche:
Biografia del conte Giuseppe Rangone, Bologna, Sassi, 1836; Albano Sorbelli, Il reparto dei manoscritti bolognesi, in Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia, vol. LIII, Firenze, Olschki, 1933, pp. 7-8; Giovanni Natali, La rivoluzione del 1831 nella Cronaca di Francesco Rangone, Roma, Vittoriano, 1935-1936, in 2 volumi; G. Natali, Lo Stato pontificio e l'intervento austro-francese del 1832 nella Cronaca di Francesco Rangone, Roma, Vittoriano, 1937; Gino Nenzioni, Prefazione, in Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia, vol. LXXXVI, Firenze, Olschki, 1966, pp. V-VII.

Redazione e revisione: Clara Maldini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore