Fondo speciale Agostino e Lodovico Preti

Denominazione fondo: Agostino e Lodovico Preti
ID FONDO: ITBO0304FA179
Livello: Fondo

Date: 1742-1809

Consistenza: 26 buste (ml. 3,20)

Soggetto/i produttore/i:
Preti, Agostino, sec. XVIII
Preti, Lodovico, 1727-1810
Preti, Filippo, 1748-1817
Preti, Giovanni Maria Tommaso, sec. XVIII
Tognetti, Francesco, 1767-1849

Ambiti e contenuto:
Carteggio dell'abate e letterato bolognese Lodovico Preti con i familiari (in particolare con il padre Agostino ed i fratelli Filippo e Giovanni Maria Tommaso) e minute di lettere da lui inviate a diversi. Sono inoltre presenti manoscritti di Lodovico, in versi e in prosa (2 buste), provenienti dalle raccolte costituite dal letterato, bibliofilo e collezionista bolognese Francesco Tognetti.

Modalità di acquisizione:
Acquisto da Luigi Tognetti, figlio di Francesco Tognetti, 1854 (due buste di manoscritti); acquisti da Augusto Sezanne, 1907 e 1909 (carteggio).

Strumenti di ricerca:
Non presenti. La consultazione dei fondi privi di strumenti di ricerca può essere autorizzata a seguito di richiesta scritta debitamente motivata.

Bibliografia:
Camillo Zamboni, Della vita e degli scritti dell'abate Lodovico Preti di Minerbio, memorie di D. Camillo Zamboni, «Opuscoli religiosi, letterarj e morali», tomo 1, serie 2 (1863), pp. 214-241 (con riferimenti agli scritti di Lodovico Preti presenti nelle raccolte Tognetti conservate nella Biblioteca dell'Archiginnasio, e loro elenco parziale); In Biblioteca, Acquisti, «L'Archiginnasio», II (1907), p. 117; Fausto Mancini, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 57, n. 112; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 27, n. 137 e p. 36; Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia, vol. LIX, Firenze, Olschki, 1935, p. 131-132, e vol. LXI, Firenze, Olschki, 1935, p. 85.

Note:
Il carteggio è giunto per acquisto insieme con altri manoscritti appartenuti al professor Domenico Santagata, venduti alla Biblioteca dalla vedova, Lucia Valentini Sezanne, e dal figlio di lei, professor Augusto Sezanne, negli anni 1907 e 1909. Nel 1854 il Comune di Bologna acquistò da Luigi Tognetti, figlio di Francesco, destinandola alla biblioteca municipale, una cospicua raccolta di manoscritti risalenti ai secoli XVII-XVIII, di argomento letterario e storico-artistico. Il materiale fu in seguito ripartito tra i fondi speciali Manoscritti A (raccolta di manoscritti di carattere generale) e Manoscritti B (raccolta di manoscritti di ambito bolognese), a seconda dell'argomento, nonché tra diversi fondi speciali e il fondo speciale Francesco Tognetti. Un precedente acquisto di documentazione da Luigi Tognetti era stato effettuato nel 1850 (per i riferimenti alla documentazione giunta con gli acquisti del 1850 e del 1854, vedi il fondo speciale Francesco Tognetti). Altri manoscritti di Lodovico Preti sono conservati in BCABo, nel fondo speciale Domenico Santagata (busta XV); lettere di Angelo Mariotti a Lodovico Preti sono conservate in BCABo, nel fondo speciale Angelo Mariotti; lettere di Lodovico Preti a Pio Nicola Fabri nel fondo speciale Manoscritti B (ms. B.218); lettere di Flaminio Scarselli a Lodovico Preti nel fondo speciale Flaminio Scarselli; componimenti poetici di Filippo e di Lodovico Preti nel fondo speciale Manoscritti B (ms. B.3815, acquisto da Sezanne, e mss. B.3816-B.3821, acquisto da Luigi Tognetti). Lettere inviate e lettere ricevute da Lodovico Preti sono presenti nel fondo speciale Gnudi (Preti fu segretario di Antonio Gnudi, presso il quale abitava; vedi Ascesa e caduta di un banchiere di Antico Regime. Le carte di Antonio Gnudi (1734-1814) nella Biblioteca dell'Archiginnasio, a cura di Patrizia Busi, Bologna, Comune di Bologna, 2008, Biblioteca de «L'Archiginnasio», serie III, n. 8, in particolare alle pp. 506-510, 512-513; ritratto di Lodovico Preti a p. 302). Dalla Libreria Romagnoli Dall'Acqua (per tramite della Libreria Gandolfi) provengono le lettere inviate da diversi a Lodovico Preti conservate nella Raccolta Sorbelli (nn. 669/23-24, 1036) della Biblioteca Estense di Modena. Si tratta di materiali acquistati anteriormente al 1933 da Albano Sorbelli, direttore della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio dal 1904 al 1943 (vedi, in BCABo, il fondo speciale Albano Sorbelli), per la raccolta personale di Ca' d'Orsolino, a Benedello (Modena), originariamente da lui destinata all'Archiginnasio.

Altre informazioni bibliografiche:
Lettere familiari dell'abbate Lodovico Preti bolognese minutante della Pontificia Segreteria di Stato con in fine alquante dedicatorie, Bologna, presso Lelio dalla Volpe, 1786.

Redazione e revisione: Clara Maldini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore