Fondo speciale Cenerelli

Denominazione fondo: Cenerelli
ID FONDO: ITBO0304FA163
Livello: Fondo

Date: 1739-1893

Consistenza: 1 busta (ml. 0,15)

Soggetto/i produttore/i:
Cenerelli, ?
Cenerelli Giuseppe, 1792-1863
Cenerelli Giusto, 1824-1905

Ambiti e contenuto:
Documenti e carte varie riguardanti la famiglia bolognese Cenerelli, in particolare Giuseppe Cenerelli e Giusto Cenerelli, tipografo.

Modalità di acquisizione:
Dono di Arturo Gozzi, erede di Giusto Cenerelli, 1905.

Strumenti di ricerca:
Non presenti. La consultazione dei fondi privi di strumenti di ricerca può essere autorizzata a seguito di richiesta scritta debitamente motivata.

Bibliografia:
Albano Sorbelli, Relazione del Bibliotecario all'illustrissimo Assessore per la Pubblica Istruzione. Anno 1905, «L'Archiginnasio», I (1906), pp. 8, 38; Fausto Mancini, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 41, n. 33; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 16, n. 42.

Note:
Nell'unica busta che costituisce il fondo sono presenti anche documenti relativi all'eredità dell'abate e poeta bolognese Antonio Garelli (morto nel 1893; aveva destinato i propri manoscritti a Girolamo Roversi, lasciandolo libero di disporre di essi come meglio credesse per la loro conservazione), in cui "Giusto Cenerelli, tipografo" è attestato in qualità di esecutore testamentario. La tipografia Cenerelli fu attiva a Bologna dalla metà del sec. XIX fino ai primi anni del sec. XX; tra le opere pubblicate da Cenerelli si riscontra anche un opuscolo di Antonio Garelli (13 novembre 1873, quindicesimo onomastico della marchesa Clementina Tanari, Bologna, Tip. Cenerelli, 1873). Nel 1905 Arturo Gozzi aveva donato alla Biblioteca, insieme con le carte Cenerelli, anche opere a stampa e manoscritti di Garelli. Nel 1898 Giusto Cenerelli donò alla Biblioteca un nucleo di lettere di Antonio Leprotti, che confluirono nel fondo speciale Antonio Leprotti.

Altre informazioni bibliografiche:

Redazione e revisione: Clara Maldini, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione; Patrizia Busi, 2012/12/12, aggiornamento.

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore