Fondo speciale Pelagio Palagi

Denominazione fondo: Pelagio Palagi
ID FONDO: ITBO0304FA141
Livello: Fondo

Date: sec. XIX

Consistenza: 34 buste (ml. 4,00)

Soggetto/i produttore/i:
Palagi, Pelagio, 1775-1860

Ambiti e contenuto:
Archivio personale del pittore, scultore e collezionista bolognese Pelagio Palagi, costituito da scritti e documenti vari, studi di numismatica e da un amplissimo carteggio.

Modalità di acquisizione:
Lascito testamentario di Pelagio Palagi, 1860.

Strumenti di ricerca:
Inventari a stampa: Lanfranco Bonora, Annamaria Scardovi, Il carteggio di Pelagio Palagi nella Biblioteca comunale dell’Archiginnasio, «L’Archiginnasio», LXXIV (1979), pp. 39-68; L. Bonora, Documenti e memorie riguardanti Pelagio Palagi nella Biblioteca comunale dell’Archiginnasio, «L’Archiginnasio», LXXXII (1987), pp. 139-167. Carteggio di Pelagio Palagi, banca dati online (in Cantiere online, progetti in fase di realizzazione aperti in via sperimentale alla consultazione, http://badigit.comune.bologna.it/cantiere.htm).

Bibliografia:
Fausto Mancini, Consistenza e stato attuale dei manoscritti della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 55, n. 103; Pelagio Palagi, artista collezionista, Bologna, Grafis, 1976, catalogo della mostra Bologna, aprile-giugno 1976; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 26, n. 127; ivi, Lanfranco Bonora, Annamaria Scardovi, Il carteggio di Pelagio Palagi nella Biblioteca comunale dell’Archiginnasio, pp. 39-68; Valeria Roncuzzi Roversi Monaco, Sandra Saccone, Per un'indagine sui fondi librari della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio: censimento delle librerie giunte per dono, lascito e deposito, «L'Archiginnasio», LXXX (1985), p. 304, n. 12; L. Bonora, Documenti e memorie riguardanti Pelagio Palagi nella Biblioteca comunale dell’Archiginnasio, «L’Archiginnasio», LXXXII (1987), pp. 138-167; V. Roncuzzi Roversi Monaco, L'artista e la biblioteca, in L'ombra di Core. Disegni dal fondo Palagi della Biblioteca dell'Archiginnasio, a cura di Claudio Poppi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1988, pp. 205-226; Anna Manfron, I fondi manoscritti in Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna, a cura di Pierangelo Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, p. 81; ivi, V. Roncuzzi Roversi Monaco, S. Saccone, Arabella Riccò, Librerie private nella biblioteca pubblica. Doni, lasciti e acquisti, pp. 96-98; Cristina Bersani, La sezione iconografica in una biblioteca di tradizione: contiguità e rapporti con le raccolte librarie e documentarie, «L'Archiginnasio», CIII (2008), pp. 205-276; Laura Facchin, Il trionfo del console Lucio Paolo Emilio: un fregio e due artisti per Carlo Alberto al Castello di Racconigi, Torino, Editris, 2016.

Note:
Pelagio Palagi destinò al Municipio di Bologna l'archivio e la libreria personale, tutti i suoi oggetti d'arte e antichità, le raccolte di medaglie e i disegni. Alla Biblioteca comunale dell'Archiginnasio pervennero, oltre all'archivio, la libreria personale (2.639 opere per un totale di 4.000 volumi dei secoli XV-XVI, che furono catalogati e collocati nelle diverse sezioni per materia della Biblioteca; i volumi manoscritti sono confluiti nel fondo speciale Manoscritti A) e le raccolte iconografiche (2.995 di disegni dell'artista, oltre ad incisioni), nel Gabinetto dei disegni e delle stampe, mentre gli oggetti antichi pervennero in seguito al Museo civico archeologico e al Museo civico medievale. In BCABo, nel fondo speciale Manoscritti A si segnalano, in particolare, i codici miniati mss. A.63, A.89, A.2848, del XV secolo, provenienti dalla libreria Palagi; nel fondo speciale Manoscritti B è conservato il catalogo alfabetico della libreria (1847, mss. B.2356-2357). Documenti provenienti dal fondo speciale Pelagio Palagi sono stati esposti nella mostra Quell'amor d'antico. le origini dell'Archeologia a Bologna nelle raccolte dell'Archiginnasio, a cura di Paola Foschi e Arabella Riccò, allestita presso la Biblioteca dell'Archiginnasio dal 22 settembre 2011 al 14 gennaio 2012 (la versione on-line della mostra è consultabile alla pagina: http://badigit.comune.bologna.it/mostre/archeologia/index.html)

Altre informazioni bibliografiche:
Valeria Roncuzzi Roversi Monaco, Le collezioni di stampe e disegni della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXVI (1981), pp. 17-18; Stefania Caranti Martignago, Un aspetto della archeologia ottocentesca: Pelagio Palagi ed Eduard Gerhard, appendice a cura di Anna Maria Scardovi Bonora, Imola, University press Bologna, stampa 1995; Cristina Bersani e V. Roncuzzi Roversi Monaco, Il Gabinetto dei disegni e delle stampe, in Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna, a cura di Pierangelo Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, pp. 125-128; Magnifiche prospettive: Palagi e il sogno dell'antico, a cura di Carla Bernardini, Anna Maria Matteucci, Antonella Mampieri, s. l., Edisai, 2007; Una foga operosa. Luigi Frati e l'organizzazione degli istituti culturali bolognesi nella seconda metà dell'Ottocento, atti del convegno (Bologna, 16 novembre 2002), a cura di P. Bellettini, Bologna, Comune di Bologna, 2010, Biblioteca de «L'Archiginnasio», serie III, n. 9.

Redazione e revisione: Paola Foschi, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione; Maria Grazia Bollini, 2012/02/11, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2014/04/04, aggiornamento; Maria Grazia Bollini, 2017/04/26, aggiornamento.

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore