Fondo speciale Ottavio Mazzoni Toselli

Denominazione fondo: Ottavio Mazzoni Toselli
ID FONDO: ITBO0304FA138
Livello: Fondo

Date: sec. XIX/prima metà

Consistenza: 7 buste (ml. 0,85)

Soggetto/i produttore/i:
Mazzoni Toselli, Ottavio, 1776-1847

Ambiti e contenuto:
Scritti di Ottavio Mazzoni Toselli, filologo, storico e archeologo bolognese, relativi in particolare alla storia artistica della città di Bologna, a processi e condanne dei secoli XIII-XVIII, nonché alla linguistica. Le prime 4 buste contengono notizie di persone, luoghi e avvenimenti tratte da spogli effettuati da Mazzoni Toselli su atti e documenti dell'Archivio civile e criminale di Bologna, per gli anni dal 1262 al 1575.

Modalità di acquisizione:
Legato testamentario di Ottavio Mazzoni Toselli, 1840 (registrato nel 1847; consegnato alla Biblioteca dalla vedova, Carolina Brusa, nel 1855).

Strumenti di ricerca:
Elenco di consistenza (riproduzione dell'elenco manoscritto compilato da Luigi Frati e conservato in BCABo, Archivio, H. Doni e legati, b. 7, n. 15). Nella busta 1 è presente l'"Indice delle materie e de' nomi" relativo agli spogli degli atti civili e criminali (buste 1-4).

Bibliografia:
Fausto Mancini, Consistenza e stato attuale dei manoscritti della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», XLVI-XLVII (1951-1952), p. 62, n. 137; Mario Fanti, Consistenza e condizioni attuali delle raccolte manoscritte della Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, «L'Archiginnasio», LXXIV (1979), p. 24, n. 108, p. 34, p. 36.

Note:
Ottavio Mazzoni Toselli, figlio di Pietro Mazzoni, acquisisce il secondo cognome dalla madre, Maddalena Toselli. In BCABo, Archivio, H. Doni e legati, b. 7, n. 15, è presente un elenco manoscritto, compilato da Luigi Frati, della documentazione conservata nel fondo speciale Ottavio Mazzoni Toselli. Il grande Archivio degli atti civili e criminali, costituito nel 1803 con la confluenza di più fondi archivistici (tra cui quello del Tribunale del Torrone) e in seguito posto alle dipendenze del Ministero di Grazia e Giustizia, fu tra i primi ad essere accolto nell'Archivio di Stato di Bologna, istituito nel 1874 (vedi Guida generale degli archivi di Stato italiani, vol. 1, Roma, Ministero per i beni culturali e ambientali, Ufficio centrale per i beni archivistici, 1981, p. 563).

Altre informazioni bibliografiche:
Carolina Bonafede, Memorie letterarie e biografia di Ottavio Mazzoni Toselli, Bologna, Tip. Governativa alla Volpe, 1848. Tra le pubblicazioni di Ottavio Mazzoni Toselli si segnalano: Di Elisabetta Sirani pittrice bolognese e del supposto veneficio onde credevasi morta nell'anno ventisettesimo di sua età: racconto storico, Bologna, Tip. del Genio, 1833; Cenno sull'antica storia del Foro criminale bolognese, Bologna, Tip. del Genio, 1835; Appendice prima al Cenno del Foro criminale bolognese, Bologna, Tipi governativi alla Volpe, 1842; Racconti storici estratti dall'archivio criminale di Bologna ad illustrazione della storia patria, Bologna, Pei tipi di Antonio Chierici, in 3 volumi, 1866-1870.

Redazione e revisione: Paola Foschi, 2009/04/30, prima redazione; Pierangelo Bellettini e Anna Manfron, 2009/07/31, supervisione; Maria Grazia Bollini e Patrizia Busi, 2010/09/30, revisione; Maria Grazia Bollini, 2011/09/12, aggiornamento e integrazione; Maria Grazia Bollini, 2013/02/09, aggiornamento.

  • Scheda fondo estesa
  • Struttura del fondo
  • Inventario
  • Scheda soggetto produttore